Nello stand del World Travel Market

Il marchio del Garda ha debuttato a Londra

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Inter­esse e curiosità a Lon­dra per il , pre­sen­ta­to ieri come ter­ri­to­rio uni­tario e con un uni­co mar­chio. Qua­si 150 fra gior­nal­isti e oper­a­tori tur­is­ti­ci han­no affol­la­to lo stand ital­iano al Wtm, World Trav­el Mar­ket, una delle più impor­tan­ti man­i­fes­tazioni fieris­tiche inter­nazion­ali per pro­fes­sion­isti del set­tore, per parte­ci­pare alla con­feren­za stam­pa con­dot­ta da Anto­nio Caprar­i­ca, cor­rispon­dente Rai a Lon­dra. Caprar­i­ca, che è spes­so ospite del Trenti­no, ha illus­tra­to e mag­ni­fi­ca­to le bellezze del Lago e dei ter­ri­tori cir­costan­ti. All’ inter­no del­lo spazio Enit si sono affol­lati addet­ti ai lavori non solo ingle­si ma da tut­ta Europa, data la caratu­ra inter­nazionale del Wtm. A illus­trare le novità del nuo­vo prog­et­to inter­re­gionale, che ha mes­so da parte le dif­feren­ze fra Trenti­no, Vene­to e Lom­bar­dia, ci han­no pen­sato Enio Meneghel­li, pres­i­dente di Ingar­da, ma anche ref­er­ente del prog­et­to nel suo com­p­lesso, e Vale­rio Scoyni, respon­s­abile dell’ufficio Enit di Lon­dra. Un pun­to di vista curioso è sta­to quel­lo dell’inventore del nuo­vo mar­chio Mar­cel­lo Minale, tito­lare di un’ agen­zia mar­ket­ing, il quale ha spie­ga­to la gen­e­si di questo sim­bo­lo che con grande sem­plic­ità e genial­ità rac­chi­ude all’interno delle let­tere G‑A-R-D‑A un castel­lo, una vela, un uli­vo, una bot­tiglia di , un ombrel­lone, quale felice sin­te­si del­la vari­età di attrat­tive che carat­ter­iz­za la zona. In con­cre­to il lago di Gar­da, che è il più vas­to spec­chio d’acqua ital­iano, si pro­pone come meta tur­is­ti­ca per tut­to l’anno e per tut­ti i gusti. Il suo cli­ma eccezional­mente mite ne fa una zona mediter­ranea costel­la­ta di spi­agge, antiche ville, gia­r­di­ni e oliveti. È una zona per­fet­ta­mente attrez­za­ta ad accogliere tan­ti ospi­ti, gra­zie ai 61 mila posti let­to disponi­bili in 1.100 hotel, cui van­no aggiun­ti altri 100 mila posti in altre strut­ture. Ogni anno scel­go­no una local­ità nei din­torni del lago oltre 3 mil­ioni di tur­isti, per due terzi stranieri, per un totale di oltre 16 mil­ioni di per­not­ta­men­ti (dati 2002: arrivi 3.109.403; pre­sen­ze 16.558.263).

Parole chiave: