Una quindicina di volontari al lavoro e inaugurazione prevista per metà dicembre davanti alla chiesa parrocchiale. Raccolta di fondi per il missionario che aiuta madri-bambine vittime del turismo sessuale

Il maxipresepe ritorna in piazza

22/11/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Il maxi del Bor­go tornerà nel­la sua col­lo­cazione orig­i­nar­ia, il piaz­za­le davan­ti alla chiesa par­roc­chiale. Negli anni pas­sati si era sposta­to nei gia­r­di­ni del pala­con­gres­si e poi nel par­co del­la Rimem­bran­za, davan­ti all’azienda di pro­mozione tur­is­ti­ca. Ques­ta vol­ta sarà allesti­to nuo­va­mente in quel­la che i garde­sani chia­mano la «piaz­za dei pla­tani»: era nato lì sette anni fa, ed è sta­ta quel­la la mol­la che ha fat­to sì che a Gar­da sca­turisse il tra gli olivi. A real­iz­zare il grande pre­se­pio garde­sano è un grup­po di volon­tari. Sono una quindic­i­na in tut­to. Da sette anni si sob­bar­cano ques­ta fat­i­ca­ta per rac­cogliere fon­di a favore dell’opera di un mis­sion­ario camil­liano che opera nel Nord Est del Brasile, padre Adol­fo Ser­rip­ier­ro. L’anno pas­sato era sta­to lo stes­so padre Adol­fo ad inau­gu­rare il grande pre­se­pio insieme con il vesco­vo emer­i­to di Verona, mon­sign­or Giuseppe Amari.

Parole chiave: