Gli uffici e la sala consigliare si sposteranno di qualche metro. Intervento da 900 mila euro. Il vecchio edificio dovrebbe essere ristrutturato e dedicato agli anziani

Il Municipio trasloca alle elementari

27/02/2004 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Fabrizio Vertua

Trasloc­co in vista per il munici­pio di Soiano del Lago. La Giun­ta, pre­siedu­ta dal sin­da­co Rober­to Rossato, ha pro­gram­ma­to lo sposta­men­to degli uffi­ci comu­nali e del­la sala con­sigliare dal­la frazione di Chiz­zo­line, all’interno del ter­ri­to­rio comu­nale del paese garde­sano. Il munici­pio, attual­mente in via Ciu­cani 2, ver­rà real­iz­za­to all’interno delle ex-scuole ele­men­tari posizion­ate nel­la stes­sa via ma al numero civi­co 7. Uno sposta­men­to di poche centi­na­ia di metri dunque, ma nel­lo stes­so tem­po un trasfer­i­men­to che porterà impor­tan­ti novità nel paese dell’entroterra bena­cense. L’attuale sede del palaz­zo comu­nale infat­ti com­in­ci­a­va ad essere trop­po angus­ta per svol­gere tutte quelle attiv­ità nec­es­sarie alla ges­tione del comune. La soluzione migliore dunque non pote­va essere altro che quel­la di uti­liz­zare l’edificio che nel pas­sato ave­va ospi­ta­to i gio­vani stu­den­ti di Soiano. Un palaz­zo che, una vol­ta adeguata­mente risis­tem­ato soprat­tut­to nel suo inter­no, potrà rispon­dere nel migliore dei modi alle nuove esi­gen­ze dell’Amministrazione comu­nale. Il cos­to del­la ristrut­turazione, che dovrebbe com­ple­tar­si entro la fine di quest’anno, è di 900 mila euro. Ma quale sarà la sorte dell’attuale sede del munici­pio? È presto det­to, nel prog­et­to volu­to dal­la Giun­ta Rossato la fil­iale delle Poste e la stazione del­la Polizia Munic­i­pale rester­an­no al pian ter­reno dell’edificio men­tre il resto del palaz­zo cam­bierà com­ple­ta­mente la pro­pria fun­zione. L’ambiziosa inten­zione è quel­la di trasfor­mare il caseg­gia­to in un cen­tro sociale ded­i­ca­to agli anziani. La strut­tura ver­rà quin­di dota­ta di mini-appar­ta­men­ti per i «sen­a­tori» del paese e di alcune sale comu­ni all’interno delle quali i res­i­den­ti potran­no incon­trar­si, social­iz­zare e trascor­rere le loro gior­na­ta inun ambi­ente tran­quil­lo e attrez­za­to su misura per le loro esi­gen­ze. Questo prog­et­to ver­rà real­iz­za­to però più avan­ti nel tem­po, quan­do saran­no ter­mi­nate le opere di ristrut­turazione di quel­la che sarà la nuo­va sede del municipio.