La decisione di rientrare votata all’unanimità. Già ricevuti fondi per Campo. La scelta dopo l’elezione a presidente di Frau: «E’ una garanzia»

Il paese ritorna nella Comunità

04/06/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Dietro front. A meno di un anno dal­la deci­sione di uscire dal­la il comune dell’alto lago veronese rien­tra a far parte dell’organismo inter­re­gionale che riu­nisce gran parte dei pae­si dell’intero baci­no del Bena­co e del suo più imme­di­a­to entroter­ra. Una deci­sione pre­sa all’unanimità nell’ultimo con­siglio comu­nale e moti­va­ta dal cam­bio di ges­tione dell’ente che ha sede a Gar­done Riv­iera. «L’elezione a pres­i­dente di Aventi­no Frau e il prog­et­to a lui col­le­ga­to per il rilan­cio del­la Comu­nità che rag­grup­pa le varie realtà lacus­tri è il dato fon­da­men­tale che ci ha por­ta­to a rivedere la deci­sione assun­ta nel­la scor­sa estate», affer­ma il sin­da­co di Bren­zone, Gia­co­mo Simonel­li. «Allo­ra con­statava­mo che cosi com’era la Comu­nità non ave­va sen­so per­ché non rispon­de­va più alle esi­gen­ze dei pic­coli comu­ni come il nos­tro. Nel con­tem­po aus­pi­cava­mo un cam­bio di guardia e uno scos­sone per ridare vital­ità a ques­ta strut­tura inter­re­gionale fon­da­ta nel 1955. Rite­ni­amo che tut­to questo si stia real­iz­zan­do e sia nec­es­sario rien­trare nel­la squadra per portare avan­ti insieme un prog­et­to che ha come garante il pres­i­dente Frau». A sciogliere gli ulti­mi dub­bi ha sicu­ra­mente con­tribuito la parte­ci­pazione del­la Comu­nità del Gar­da al prog­et­to per il recu­pero di Cam­po, frazione semi-abban­do­na­ta ad un tiro di sas­so da Marni­ga. Seg­nali con­creti che han­no con­vin­to il grup­po con­sil­iare di mag­gio­ran­za guida­to dal sin­da­co Simonel­li a rivedere le pro­prie posizioni. Già per­ché con­tro l’uscita dall’ente di Gar­done Riv­iera si era­no espres­si a suo tem­po i rap­p­re­sen­tan­ti di mino­ran­za con­vin­ti che, nonos­tante alcu­ni prob­le­mi, l’organismo inter­re­gionale era anco­ra l’unico a rap­p­re­sentare con un cer­to peso i dirit­ti dei comu­ni riv­ieraschi. «Abbi­amo accolto volen­tieri il cam­bio di rot­ta del pri­mo cit­tadi­no Simonel­li e dei suoi con­siglieri vis­to che se fos­se sta­to per noi non ci sarebbe sta­to mai il reces­so dal­la Comu­nità», tiene a pre­cis­are Aldo Verone­si di «Bren­zone per te». Nel­la sede del­la Comu­nità il seg­re­tario gen­erale Pier salu­ta con sod­dis­fazione il rien­tro di Bren­zone: «Il lavoro che sta por­tan­do avan­ti con grande pas­sione e dedi­zione il pres­i­dente Aventi­no Frau ha inizia­to a pro­durre i pri­mi favorevoli ben­efi­ci». Il rien­tro di Bren­zone fa ben sper­are per il futuro del­la Comu­nità del Gar­da che nel doc­u­men­to politi­co pro­gram­mati­co pre­sen­ta­to in gen­naio a tut­ti i sin­daci del Bena­co ha delin­eato i palet­ti d’ambito focal­iz­zan­do l’attenzione su gran­di temi come: , por­tu­al­ità, qual­ità delle acque, pub­bli­ca e privata.