Investimento che supera i 13 milioni. «Per almeno dieci anni saranno risolte le esigenze comunali»

Il parcheggio accelera. In arrivo seicento posti

19/11/2006 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Bruno Festa

Gli oltre 600 posti macchi­na pre­visti dal nuo­vo parcheg­gio di Limone, di fronte al lun­go­la­go, potreb­bero essere a dis­po­sizione di res­i­den­ti e tur­isti già dal prossi­mo anno, con notev­ole anticipo sui tem­pi di real­iz­zazione pre­visti. Lo ha det­to il sin­da­co del paese altog­a­rde­sano Chic­co Risat­ti che ha spie­ga­to in che cosa con­siste la vari­azione tec­ni­ca che ren­derà pos­si­bile il con­sis­tente anticipo del­la fine dei lavori. In prat­i­ca si pro­ced­erà attra­ver­so l’u­ti­liz­zo di com­po­nen­ti pre­fab­bri­cati. Non si trat­ta di una vari­azione di poco con­to poiché, spie­ga il sin­da­co, le opere di muratu­ra potreb­bero essere con­cluse addirit­tura per la prossi­ma pri­mav­era. Altro tem­po servirà per la mes­sa a pun­to del­la seg­nalet­i­ca, del­l’il­lu­mi­nazione e di tut­ti quei servizi essen­ziali al parcheg­gio mul­ti­p­i­ano che «per almeno dieci anni dovrebbe sta­bi­liz­zare la neces­sità di posti macchi­na del Comune», aggiunge Risat­ti. Male che vada, per l’inizio del­l’es­tate la strut­tura dovrebbe essere aper­ta, forse già su tut­ti i piani, ed a dis­po­sizione dei tur­isti e dei res­i­den­ti che han­no stip­u­la­to un con­trat­to di acquis­to di box nel parcheg­gio cop­er­to intera­mente. Le opere era­no già iniziate un anno fa. È sta­ta sven­tra­ta la col­li­na sul­la sin­is­tra del piaz­za­le che attual­mente è adibito a parcheg­gio, per chi entra in paese dal lun­go­la­go. Lo sca­vo, in con­cre­to, ha cre­ato uno spazio enorme e, ad opera ulti­ma­ta, sarà pos­si­bile il pas­sag­gio diret­to dal­la sopras­tante Garde­sana al lun­go­la­go. Già l’es­tate scor­sa il piano ter­ra del parcheg­gio era sta­to uti­liz­za­to, pur con qualche dif­fi­coltà da parte dei cus­to­di, che dove­vano seguire sia la strut­tura esistente che la nuo­va, uti­liz­za­ta per fare spazio a qualche deci­na di vet­ture. Il cos­to com­p­lessi­vo del­l’­opera in fase di ese­cuzione è di oltre 7 mil­ioni e 100.000 euro. Di questi, un mil­ione e 400.000 arrivano a fon­do per­du­to come con­trib­u­to regionale. A ques­ta cifra si aggiunge quel­la, ben più con­sis­tente, di 3 mil­ioni e 750.000 deriva­ta dal­la ven­di­ta di 75 box e di 40 parcheg­gi. Restano da tirare fuori anco­ra due mil­ioni, che si accollerà il Comune con un mutuo. C’è però da aggiun­gere che la voce «parcheg­gi» incide in maniera non mar­ginale sulle entrate comu­nali, vis­to che nel 2006 ha garan­ti­to entrate per 660.000 euro, 30.000 in più rispet­to all’an­no prece­dente. Non sarà, invece, almeno per il 2007, mes­so mano all’at­tuale parcheg­gio che accoglie le vet­ture sul lun­go­la­go, pri­ma di entrare in paese. Lo spazio ver­rà adibito a gia­rdi­no e pic­co­lo par­co, per abbel­lire l’en­tra­ta ma l’ese­cuzione di questi lavori ver­rà rin­vi­a­ta. Can­cel­la­ta del tut­to, invece, l’idea del­la costruzione di un por­to nuo­vo nel­la stes­sa zona. A pesare su ques­ta deci­sione ha pesato anche la con­sid­er­azione che un nuo­vo por­to da 120 imbar­cazioni ver­rà costru­ito a Cam­pi­one del Gar­da, in comune di Tremo­sine. Cam­pi­one dista da Limone solo una deci­na di chilometri.Per Risat­ti, la real­iz­zazione di un parcheg­gio nel­l’area scelta «rap­p­re­sen­ta una scelta strate­gi­ca, forte­mente volu­ta dal­l’Am­min­is­trazione Comu­nale. È sig­ni­fica­ti­va dal pun­to di vista oper­a­ti­vo, vis­to che con­ter­rà oltre 600 vet­ture, e con­sen­tirà un miglio­ra­men­to sot­to l’aspet­to ambi­en­tale, in con­sid­er­azione che l’in­gres­so nel cen­tro abi­ta­to di Limone avver­rà pas­san­do attra­ver­so un par­co verde».