Scatta il pedaggio, da marzo a ottobre, in località La Marra. Il sindaco: «Abbiamo speso 400mila euro per sistemare l’area».
Pubblici a bassa tariffa e privati: in tutto 1.340 posti, di cui 450 sono liberi o a disco

Il parcheggio è per tutti ma si paga

13/06/2007 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Annamaria Schiano

Si sono con­clusi i lavori di rifaci­men­to dei parcheg­gi in local­ità «La Mar­ra» e da saba­to scor­so è scat­ta­to il paga­men­to per la sos­ta dei 540 posti macchi­na. I parcheg­gi sono quel­li rag­giun­gi­bili dal­la roton­da d’ingresso al paese (davan­ti al castel­lo) e che rego­la il traf­fi­co prove­niente da Verona e da Peschiera. È di 70 cen­tes­i­mi l’ora la tar­if­fa appli­ca­ta dal Comune, val­i­da dalle 8 alle 24, con il sis­tema di prel­e­va­men­to del bigli­et­to auto­mati­co per la sos­ta oraria e per frazione di ora: ovvero quel­lo in cui si impos­ta il tem­po nel­la macchi­na ero­ga­trice e si paga in base all’ora di sca­den­za predefinita.«Ci sono da sot­to­lin­eare tre cri­teri che abbi­amo sta­bil­i­to», spie­ga il sin­da­co Ren­zo Frances­chi­ni. E pre­cisa: «Il paga­men­to fun­ziona soltan­to nel peri­o­do dal 16 mar­zo al 31 otto­bre, men­tre negli altri mesi i parcheg­gi sono liberi; i res­i­den­ti del cen­tro stori­co han­no un’area ris­er­va­ta, che pagano con abbona­men­to ann­uo di 80 euro; gli oper­a­tori com­mer­ciali han­no a loro vol­ta un abbona­men­to ann­uo, di 200 euro, sen­za area ris­er­va­ta». «Va tenu­to però ben pre­sente però — pros­egue — come il Comune per riqual­i­fi­care tut­ta l’area abbia spe­so cir­ca 400 mila euro, sis­te­man­do tut­ta la zona dell’ex cam­po sporti­vo che era ster­ra­ta (era sta­ta trasfor­ma­ta cinque anni fa in parcheg­gio), con pavi­men­tazione, piantu­mazione, irrigazione ed illu­mi­nazione. Lavori che si con­clud­er­an­no in autun­no con la piantu­mazione anche del pri­mo parcheg­gio asfal­ta­to, che invece esiste da molti più anni».Vale la pena ricor­dare che le tar­iffe appli­cate dal Comune sui parcheg­gi «La Mar­ra» sono tra le più basse del lago, con­sid­er­a­to che in altri pae­si si paga da un euro a un euro e 50 l’ora e che Lazise ha il più alto numero di parcheg­gi del­la zona. Ecco i numeri dei posti macchi­na tra parcheg­gi pub­bli­ci e pri­vati: 890 sono a paga­men­to e 450 sono liberi o a dis­co orario di due ore, per un totale di 1340 posti. I parcheg­gi comu­nali sono dis­lo­cati in local­ità La Mar­ra con 540 posti; di fronte a ques­ta local­ità c’è anche l’area ster­ra­ta a ridos­so del par­co del castel­lo e dell’asilo, che il Comune uti­liz­za sia come area per spet­ta­coli che come parcheg­gio, con 70 — 80 posti auto disponibili.Un altro parcheg­gio pub­bli­co è in local­ità Barum, nelle vic­i­nanze del cen­tro par­roc­chiale, con 120 posti liberi; sot­to la caser­ma dei , a fine sta­gione, sorg­erà inoltre un altro parcheg­gio su un’area di 2000 metri qua­drati con cir­ca 150 posti liberi; una cinquan­ti­na di parcheg­gi a dis­co orario si trovano anche tra il lun­go­la­go e via Roma e altret­tan­ti in via Dos­so, (la stra­da dove c’era l’ex dis­cote­ca Five).Infine, ci sono due parcheg­gi pri­vati: il «Park­ing Lazise», sit­u­a­to sull’incrocio del­la stra­da per Cal­masi­no, di fronte alla por­ta San Zeno, con 200 posti a tar­if­fa oraria di 1,50 euro, di cui però 60 liberi per i res­i­den­ti, eccet­to il mer­coledì mat­ti­na (giorno di mer­ca­to) e il saba­to e domeni­ca, e con chiusura alle 2. L’altro parcheg­gio pri­va­to, nel cuore del paese, è «L’Olivi», che è rag­giun­gi­bile dal­la Garde­sana e dal­la via dell’antica por­ta del Lion, e che dispone di dieci posti con­ven­zionati con il Comune.

Parole chiave: