Un brutto sogno turba il sonno degli organizzatori del 41° Trofeo Marco Alberti di ciclismo, in programma domenica 18 marzo sulle strade di Ponte San Marco, Calcinato e Bedizzole

Il ponte è senza collaudo: la corsa a rischio

06/03/2001 in Sport
Di Luca Delpozzo

Un brut­to sog­no tur­ba il son­no degli orga­niz­za­tori del 41° Tro­feo Mar­co Alber­ti di ciclis­mo, in pro­gram­ma domeni­ca 18 mar­zo sulle strade di Ponte San Mar­co, Cal­ci­na­to e Bedi­z­zole. La clas­si­ca gara di aper­tu­ra del­la sta­gione ciclis­ti­ca nazionale Juniores ha infat­ti di fronte quel­la che rischia di trasfor­mar­si in una sali­ta inat­tac­ca­bile: il cav­al­cavia di via Cam­pag­no­la tra l’omonima frazione di Bedi­z­zole e Ponte San Mar­co, sopra l’ultimo trat­to del­la tan­gen­ziale in cantiere ormai da nove anni e del­la quale res­ta un mis­tero la data di aper­tu­ra. Quel cav­al­cavia, al momen­to, è sen­za cer­ti­fi­ca­to di col­lau­do e man­can­do questo adem­pi­men­to sopra non ci si potrà pro­prio pas­sare. Sot­to men che meno, poichè la stra­da è dis­as­tra­ta a dir poco. I sin­daci di Cal­ci­na­to e di Bedi­z­zole Pierange­lo Crot­togi­ni e Rober­to Cac­caro assi­cu­ra­no che entro quel­la data l’Anas avrà provve­du­to al col­lau­do e all’apertura del cav­al­cavia. Lo dicono gli orga­niz­za­tori del­la cor­sa che con­fi­dano nell’impegno dei sin­daci a fare press­ing sull’Anas affinchè effet­tui rap­i­da­mente il col­lau­do. La cor­sa del 18 mar­zo, orga­niz­za­ta dal G.S. Cam­pag­no­la Sani­plast, è uno degli appun­ta­men­ti più atte­si dal mon­do ciclis­ti­co bres­ciano (la gara è anche val­i­da come 16° Memo­r­i­al Ser­gio Tovo e 2ª medaglia d’Oro Celesti­no Fabi­et­ti). La chiusura di via Cam­pag­no­la rischia di man­dare all’aria l’appuntamento sporti­vo, aggiun­gen­do all’elenco dei detrat­tori del­la tan­gen­ziale infini­ta anche il mon­do del­lo sport. A dieci giorni dal­la cor­sa agli orga­niz­za­tori non rimane che ricor­rere ai vec­chi sis­te­mi: scon­giuri e incro­cia­re le dita.