-

Il premio giornalistico dedica una sezione ai video

08/12/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Gardone Riviera

Il Con­siglio comu­nale di Gar­done Riv­iera ha mod­i­fi­ca­to il rego­la­men­to del pre­mio gior­nal­is­ti­co, che si tiene ogni tre anni. La novità è rap­p­re­sen­ta­ta dal fat­to che ci sarà una sezione per i film, i doc­u­men­tari e le video­cas­sette. Lo ha det­to nel­l’ul­ti­ma sedu­ta il sin­da­co Alessan­dro Baz­zani, ripresosi (con l’e­stro­mis­sione di Gio­van­na Cic­carel­li) le deleghe riguardan­ti la Cul­tura e il Tur­is­mo. «Orig­i­nar­i­a­mente il pre­mio por­ta­va il nome di Amelia Molteni, e pone­va a con­fron­to bre­vi rac­con­ti — ha ricorda­to il sin­da­co -. Poi è sta­to allarga­to, intro­ducen­do una sezione di carat­tere let­ter­ario, un’al­tra con arti­coli su Gar­done Riv­iera e l’ul­ti­ma sul Vit­to­ri­ale. Ebbene, adesso inten­di­amo intro­durre anche le trasmis­sioni tele­vi­sive e radio­foniche. Il mate­ri­ale (arti­coli, sag­gi, film, ecc.) deve uscire nel peri­o­do com­pre­so tra il 10 aprile 2001 e il 10 aprile 2003, in uno dei pae­si del­la Comu­nità euro­pea». Tut­ti i con­siglieri han­no accetta­to l’am­pli­a­men­to. Baz­zani ha aggiun­to che Rai 2 intende girare una deci­na di doc­u­men­tari da 20 minu­ti cias­cuno: cinque saran­no ded­i­cati alla Repub­bli­ca sociale ital­iana di Ben­i­to Mus­soli­ni (con la descrizione delle ville e dei luoghi, da Salò a Gargnano), altret­tan­ti a Gabriele D’An­nun­zio e alla sua per­ma­nen­za sul lago.