Tra gli ospiti anche Francesca Porcellato e Vladi Panato

Il premio va a quattro ragazzi della società Remiera di canoa

15/12/2002 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Lazise

All’hotel Casa mia di Lazise sono sta­ti con­seg­nati, nei giorni scor­si, i riconosci­men­ti ai ragazzi che han­no bril­lante­mente con­clu­so l’attività ago­nis­ti­ca di canoa e che la com­mis­sione, pre­pos­ta al pre­mio, ha asseg­na­to, sceglien­do fra tut­ti col­oro che si sono ded­i­cati all’attività nell’intero com­pren­so­rio del . Il pre­mio «Sport prof­it­to», attribuito dal Panathlon Club del Gar­da è anda­to a quat­tro ragazzi del­la soci­età Remiera di Peschiera (Ettore Vidot­to, Giu­lia Ger­mini­ani, Edoar­do Righel­li, Camil­la Fac­ciot­ti), in una cer­i­mo­nia che ha coin­volto l’assessore allo sport del Comune di Peschiera, Michele Got­tar­di, il pres­i­dente regionale del­la canoa Diego Donà, oltre a Francesca Por­cel­la­to (rien­tra­ta dal­la cele­bre mara­tona di New York dove l’atleta ha con­quis­ta­to il sec­on­do pos­to asso­lu­to) e a Vla­di Pana­to (pluri­cam­pi­one del mon­do di canoa). In sostan­za gli stes­si per­son­ag­gi sono sta­ti gli ospi­ti illus­tri del­la ser­a­ta ed i tes­ti­mo­ni­al di una prat­i­ca sporti­va che esalta le doti morali di quan­ti si avvic­i­nano. Insom­ma anco­ra lo sport è sta­to ritenu­to come mae­stro di vita. Una ser­a­ta, dunque che anco­ra una vol­ta ha dimostrata­to il val­ore e la fat­i­ca di una dis­ci­plina come la canoa e che a liv­el­lo inter­nazionale sta rega­lan­do all’Italia gran­di soddisfazioni.

Parole chiave: