Aperte le visite alla natività del centralinista dell’ospedale di Desenzano

Il presepe di Floriano ha fatto quattordici

29/12/2001 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.st.

Il pre­se­pio di Flo­ri­ano Zanet­ti ha fat­to quat­tordi­ci. Il 39enne cen­tralin­ista all’Ospedale di Desen­zano, non vedente, da sem­pre colti­va ques­ta grande pas­sione. Con l’aiu­to del papà Luciano e del­lo zio Felice ha costru­ito la sua Nativ­ità nel cor­tile di casa. Il si ispi­ra alle mon­tagne del­la Palesti­na; Flo­ri­ano inizia a pen­sar­ci già durante l’estate e spes­so è il frut­to di un’ispirazione o di un sog­no, come quel­lo di quat­tro anni fa, «det­ta­to» dal­la Madon­na. «Questo inoltre è il pri­mo pre­sepe del Mil­len­nio». Flo­ri­ano ha sem­pre avu­to la pas­sione per il pre­sepe e anche quan­do sfor­tu­nata­mente, per una malat­tia, ha per­so la vista, la sua dedi­zione non è mai venu­ta meno. Ter­mi­na­to il suo grande lavoro alcu­ni giorni pri­ma di , l’ha inau­gu­ra­to con una fes­ta sem­plice ma devota: una mes­sa, cel­e­bra­ta da padre Lui­gi, cap­pel­lano del­l’Ospedale, pre­sen­ti medici, infer­mieri e numerosi ami­ci. Poi un pic­co­lo rin­fres­co. Il pre­sepe di Flo­ri­ano Zanet­ti si può vis­itare fino al 20 gennaio.

Parole chiave: