La bella Natività è alla 16ª edizione

Il presepe di Floriano

02/01/2003 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvio Stefanoni

Il pre­se­pio di Flo­ri­ano Zanet­ti fes­teggia la 16esima edi­zione. Il 40enne cen­tralin­ista non vedente all’Ospedale di Desen­zano pun­tual­mente per Natale allestisce un grande nel cor­tile di casa, ai Bar­cuzzi di Lona­to. Di vol­ta in vol­ta lo aiu­tano i gen­i­tori, gli ami­ci e i col­leghi, ma è lui che impar­tisce le diret­tive, che sta­bilisce come deve essere fat­to. Il suo prog­et­to prende cor­po ver­so la fine dell’estate, quan­do com­in­cia a pen­sare al da far­si, e spes­so la sua fonte d’ispirazione è un sog­no. Anni fa — rac­con­ta Flo­ri­ano — fu la Madon­na a spie­gar­gli come dove­va far­lo. L’in­au­gu­razione come al soli­to è avvenu­ta pri­ma di Natale. Quest’an­no a cel­e­brare la mes­sa è sta­to don Gian­pao­lo, par­ro­co di Cal­vagese, alla pre­sen­za di ami­ci, infer­mieri e medici del­l’Ospedale di Desen­zano e di un col­le­ga che l’ha aiu­ta­to nel lavoro di costruzione di questo bel­lis­si­mo pre­sepe che si rifà alla Palesti­na e, come sem­pre, non dimen­ti­ca quel che sta acca­den­do nei luoghi sac­ri in cui è nato Gesù.

Parole chiave: