Il presidente Attilio Fontana scrive ai sindaci lombardi

21/04/2020 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Il gov­er­na­tore Attilio Fontana ha scrit­to ai 1.506 sin­daci del­la Lom­bar­dia per illus­trare il maxi piano di inves­ti­men­ti da 3 mil­iar­di, di cui 400 mil­ioni per Comu­ni e Province.

Ecco il testo del­la let­tera:

Caro sin­da­co,

l’e­mer­gen­za Covid-19 ha mes­so a dura pro­va la vita delle nos­tre comu­nità. Una lun­ga fase emer­gen­ziale in cui tut­ti noi Ammin­is­tra­tori
abbi­amo dovu­to far fronte con ogni mez­zo per fornire risposte tem­pes­tive e rea­gire pronta­mente ai bisog­ni dei nos­tri cit­ta­di­ni.

I dati degli ulti­mi giorni mostra­no alcu­ni sig­ni­fica­tivi seg­nali di miglio­ra­men­to che, con pru­den­za, ci avvic­i­nano alla ripresa. Per questo dob­bi­amo far­ci trovare pron­ti e sono sicuro che ognuno sta gia’ prog­et­tan­do, nel grande come nel pic­co­lo, tut­to cio’ che sara’ nec­es­sario per costru­ire un nuo­vo modo di vivere, oper­are, lavo­rare.

In casi eccezion­ali occor­rono mis­ure eccezion­ali.

Da Pres­i­dente del­la ho vara­to un piano stra­or­di­nario che prevede uno stanzi­a­men­to sen­za prece­den­ti per un totale di 3 mil­iar­di di euro, al fine di met­ter­vi imme­di­ata­mente nelle con­dizioni di far par­tire l’e­cono­mia dei vostri ter­ri­tori.

I pri­mi 400 mil­ioni di euro saran­no disponi­bili a favore degli Enti Locali Lom­bar­di gia’ nelle prossime set­ti­mane, des­ti­nati a tutte quelle opere di inter­esse pub­bli­co che soster­ran­no la riparten­za degli inves­ti­men­ti.

Svilup­po sosteni­bile, mobili­ta’, adegua­men­to e mes­sa in sicurez­za di strade, scuole, edi­fi­ci pub­bli­ci e pat­ri­mo­nio comu­nale, abbat­ti­men­to delle bar­riere architet­toniche, inter­ven­ti per fron­teggia­re il disses­to idro­ge­o­logi­co e per la riqual­i­fi­cazione urbana, effi­cien­te­mente ener­geti­co, illu­mi­nazione pub­bli­ca, risparmio ener­geti­co, edilizia res­i­den­ziale pub­bli­ca, manuten­zioni, sono solo alcu­ni degli ambiti di pos­si­bile inter­ven­to.

Cre­do nelle poten­ziali­ta’ del nos­tro ama­to ter­ri­to­rio e sono cer­to che, non appe­na le con­dizioni san­i­tarie lo con­sen­ti­ran­no, la Lom­bar­dia sara’ un mod­el­lo di riparten­za cosi’ come in queste set­ti­mane e’ sta­ta un esem­pio di resisten­za, dis­ci­plina e spir­i­to
di sac­ri­fi­cio.

Per quan­to riguar­da le modali­ta’ oper­a­tive di acces­so ai fon­di, vi prego di con­sid­er­are gli uffi­ci del­la Regione a vos­tra com­ple­ta dis­po­sizione.

Parole chiave: