Hanno partecipato alla World Transplant Game

Il rientro dei fratelli Dorizzi

11/08/2013 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luigi Del Pozzo

Applu­ausi, abbrac­ci, com­mozione, strette di mano, occhi luci­di e “bravi! bravi!” dal­la gente di Colà per il rien­tro di e Daniele Dorizzi nel­la loro Colà dopo otto giorni di com­pe­tizione, a Dur­ban, in Sud Africa per la loro parte­ci­pazione alle 19^ edi­zione di World Trans­plant Game.

Ad accogliere i due cug­i­ni trapi­antati di rene al loro ritorno in ter­ra c’er­a­no il sin­da­co Luca Sebas­tiano, l’asses­sore Gior­gio Benoni, i con­siglieri Ziviel­lo, Gat­to e Bergami­ni, il par­ro­co Don Tul­lio ‚oltre ai respon­s­abili del grup­po podis­ti­co Le Sgal­mare di cui Daniele Dorizzi ne è pres­i­dente.

Aver por­ta­to i col­ori di Lazise e del­la nos­tra Nazione in Sud Africa, fra altri 19 atleti ital­iani — ha esor­di­to Gior­gio Benoni — è per tut­ti noi moti­vo di gran­dis­si­ma sod­dis­fazione. Ma soprat­tut­to voi avete tes­ti­mo­ni­a­to, fra gli oltre 3500 atleti parte­ci­pan­ti ai giochi mon­di­ali dei trapi­antati, che gra­zie alla don­azione si può rinascere total­mente alla vita e lo sport vi ha aiu­ta­to in misura immen­sa. Siamo davvero fieri ed orgogliosi di voi — ha con­clu­so Benoni — per­ché la vos­tra forza e la vos­tra deter­mi­nazione vi han­no accom­pa­g­na­to alla riv­inci­ta totale.”

Anche se non abbi­amo vin­to alcu­na medaglia — ha esor­di­to Daniele Dorizzi — abbi­amo comunque ottenu­to lus­inghiere sod­dis­fazioni. Abbi­amo tut­ti e due miglio­ra­to i nos­tri tem­pi. Ci siamo bat­tuti con dei veri cam­pi­oni, con atleti che sep­pur trapi­antati stan­no dan­do il meglio di se in moltissime dis­ci­pline sportive. Abbi­amo avvi­c­i­na­to ben 49 nazioni ed oltre 3500 atleti. Con molti di loro abbi­amo stret­to ami­cizie che prob­a­bil­mente svilup­per­e­mo a Cra­covia il prossi­mo anno ai giochi europei in atte­si del­l’edi­zione mon­di­ale che si svol­gerà in otto­bre 2015 in Argenti­na. Ma noi ave­va­mo già vin­to pri­ma di par­tire per Dur­ban — con­clude Daniele- con il telegram­ma in tas­ca rice­vu­to dal pres­i­dente del­la Regione Luca Zaia e dal pres­i­dente del Con­siglio dei Min­istri Enri­co Let­ta. Due for­tis­sime spinte che ci han­no accom­pa­g­na­to in Sud Africa e che nes­suno dei nos­tri ami­ci delle del­egazione ital­iana ha rice­vu­to. Erava­mo quin­di ammi­rati ed un pochi­no odiati per queste due impor­tan­tis­sime attes­tazione delle Isti­tuzioni.”

Se pri­ma di par­tire ero incred­u­lo e scos­so — ha con­fer­ma­to Tiziano Dorizzi — ora, dopo l’ot­ti­ma gara svol­ta, i con­tat­ti avu­ti, le ami­cizie cre­ate, pos­so dire di essere strafe­lice di avervi parte­ci­pa­to. Una grande man­i­fes­tazione sporti­va ma soprat­tut­to di ami­cizia e di sol­i­da­ri­età umana.”

La nazionale Ital­iana Trapi­antati ha por­ta­to a casa 15 medaglie: 1 d’oro, 7 di argen­to e 7 di bron­zo.

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: -