Riva ed Arco ricordano il filosofo tedesco

Il ritorno di Nietzsche

23/03/2001 in Cultura
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Con «Sguar­di su Niet­zsche» al Cas­inò di Arco decol­la la serie di man­i­fes­tazioni che, sot­to il tito­lo com­p­lessi­vo di «Attual­ità ed inat­tual­ità del pen­siero di Niet­zsche», liceo Maf­fei, civi­ca di Riva, comu­ni di Riva ed Arco, Sovrin­ten­den­za ed Iprase han­no mes­so in cantiere, per il cen­te­nario del­la morte dei filoso­fo (che avvenne, invero, nel 1900). In atte­sa del con­veg­no del 6 e 7 aprile all’ho­tel du Lac, le cel­e­brazioni esor­dis­cono oggi alle 18, con l’in­au­gu­razione del­la mostra fotografi­ca allesti­ta al Cas­inò, di 110 immag­i­ni, un ter­zo delle quali ritrag­gono Niet­zsche dai 16 anni fino alla soglia del­la morte e pro­pon­gono un sor­pren­dente cam­pi­onario di volti e per­son­ag­gi del­l’in­tellinghen­zia euro­pea fra Sette ed Otto­cen­to: Beethoven, Hölder­lin, Schopen­hauer, Wag­n­er, Lou Andreas Salomè, ami­ci e com­pag­ni di stu­di. Ampia­men­to doc­u­men­ta­to anche il ruo­lo di Eliz­a­beth, la sorel­la fon­da­trice del­l’archiv­io di Weimar, sfe­gata­ta per Hitler ed ispi­ra­trice di svari­ate inizia­tive, anche fuor­vianti, sul lasc­i­to let­ter­ario del fratel­lo. In appen­dice a quelle su Nitezsche, «Sguar­di di vita d’al­ber­go», immag­i­ni di Francesca Witz­mann sul du Lac ai tem­pi del­la Mitteleuropa.

Parole chiave: