Da Desenzano la conferma della firma del decreto ministeriale. Il distaccamento in un edificio della località Pigna di Rivoltella

Il sindaco: «Entro Pasqua arrivano i Vigili del fuoco»

Di Luca Delpozzo
m.to.

«Entro Pasqua Desen­zano avrà il suo dis­tac­ca­men­to dei Vig­ili del fuo­co». Il sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za ne è sicuro per­chè ormai tut­ti i det­tagli che per­me­t­ter­an­no di portare il cor­po dei pom­pieri nel­la cit­tà risul­tano per­fezionati. Ci sono volu­ti un paio di anni, ma alla fine il dis­tac­ca­men­to dei volon­tari dei Vig­ili del Fuo­co è ora una realtà. Rispet­to a molti prog­et­ti ed idee che, purtrop­po, restano per tan­to tem­po nel cas­set­to o, tut­t’al più, ne escono dopo lunghi anni, questo del­la caser­ma dei pom­pieri ha avu­to anche un iter sbriga­ti­vo. Fu la pas­sa­ta giun­ta Anel­li ad accogliere il prog­et­to sen­za trop­pi pre­am­boli, intuen­do gius­ta­mente che era un’oc­ca­sione imperdi­bile. Nel­lo spazio di pochi mesi venne indi­vid­u­a­ta anche la sede e dato il via al reclu­ta­men­to dei volon­tari. Nel frat­tem­po le elezioni ammin­is­tra­tive di aprile scor­so mutarono l’as­set­to politi­co e, al pos­to di Anel­li e del­la Casa delle Lib­ertà, arrivò la giun­ta ulivista di Pien­az­za. Il prog­et­to ha reg­is­tra­to un intop­po solo per­chè il min­is­tero ha atte­so di decidere di affi­dare l’in­car­i­co e le com­pe­ten­ze ai piut­tosto che all’as­so­ci­azione che nel frat­tem­n­po si era cos­ti­tui­ta. Alla fine, alla vig­ilia di la tan­to atte­sa notizia, o meglio il decre­to min­is­te­ri­ale che ha sanci­to la nasci­ta del dis­tac­ca­men­to a Desen­zano con il cor­po dei volon­tari pre­siedu­to da Mar­co Righet­ti. Un via lib­era impor­tante per il , alla luce del­la popo­lazione, qua­si 25mila abi­tan­ti che nel peri­o­do esti­vo reg­is­tra­no l’arrivo di migli­a­ia di tur­isti. «Nei prossi­mi giorni — assi­cu­ra il sin­da­co — ci incon­tr­ere­mo con i respon­s­abili e il pro­pri­etario del capan­none, con­ti­amo che entro Pasqua sarà tut­to pron­to». La nuo­va caser­ma tro­verà pos­to in un grande capan­none di 600 metri quadri in local­ità Pigna, a Riv­oltel­la, vic­i­na all­lo svin­co­lo del­la tan­gen­ziale. Quan­to pri­ma sarà dota­ta di tut­ti gli allog­gia­men­ti e le attrez­za­ture pre­visti. Il canone d’af­fit­to ver­rà in segui­to sud­di­vi­so tra i vari Comu­ni che han­no deciso di servir­si dei servizi dei nuovi Vig­ili del Fuo­co, che dipen­der­an­no dal­la sede di Bres­cia. Il sin­da­co Pien­az­za si incon­tr­erà infine con gli altri col­leghi per esam­inare la ripar­tizione delle spese di man­ten­i­men­to del­la caser­ma. In tut­to saran­no 41 i pom­pieri a prestare servizio. Con loro vari mezzi di soc­cor­so, tra cui un’au­topom­pa, ai quali se ne aggiunger­an­no degli altri nei prossi­mi mesi.