Oggi la diretta televisiva delle premiazioni. Sulla passerella tra gli altri ospiti Piero Angela e Gigi Proietti Il centro storico e il porto saranno «blindati» dalle 20.50 in poi

Il Sirmione Catullo in prima serata Rai

02/07/2002 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Sirmione

Una grande rib­al­ta tele­vi­si­va per Sirmione e per il più impor­tante appun­ta­men­to cul­tur­ale del­la peniso­la: il pre­mio gior­nal­is­ti­co «Sirmione Cat­ul­lo». Stasera alle 20.50, Rai uno trasmet­terà in diret­ta, con la con­duzione di Pip­po Bau­do, la cer­i­mo­nia di asseg­nazione dei pre­mi gior­nal­is­ti­ci e alla car­ri­era a Piero Angela (per il pro­gram­ma tele­vi­si­vo «Superquark»), all’attore Gigi Proi­et­ti (riconosci­men­to alla car­ri­era), all’inviato del Cor­riere del­la Sera Ettore Mo (pre­mio «Tra cronaca e sto­ria») e a Jean De Belot, diret­tore del quo­tid­i­ano francese «Le Figaro» (pre­mio tes­ta­ta euro­pea). L’edizione dell’anno scor­so approdò sem­pre su Rai uno, ma con una trasmis­sione reg­is­tra­ta e in sec­on­da ser­a­ta. A causa dell’ora tar­da non fu un suc­ces­so di audi­ence. E i diri­gen­ti Rai e lo stes­so Pip­po Bau­do, che venne pre­mi­a­to per la sua for­tu­na­ta trasmis­sione «Nove­cen­to», intuirono che Sirmione e il suo pre­mio avreb­bero potu­to ritagliar­si benis­si­mo un pos­to in pri­ma fila, cioè in pri­ma ser­a­ta e in diret­ta. E così sarà. E’ presto per fare pronos­ti­ci sul suc­ces­so del­la for­mu­la inven­ta­ta dagli orga­niz­za­tori del Comune sirmionese, con l’evoluzione del pre­mio da let­ter­ario a gior­nal­is­ti­co-tele­vi­si­vo nel 2000, gius­to vent’anni dopo la nasci­ta avvenu­ta nel 1980. Ma è innega­bile che la local­ità garde­sana ha saputo con­quis­tar­si un pos­to d’onore nei pro­gram­mi estivi del­la Rai: basti ricor­dare i numerosi spot pro­mozion­ali del­la trasmis­sione che stan­no ani­man­do da alcu­ni giorni i telescher­mi; un grande vei­co­lo pub­blic­i­tario per la cit­tad­i­na. Intan­to, ieri pomerig­gio e per tut­ta la ser­a­ta si sono susse­gui­te le prove del­la trasmis­sione. Si conoscono i nomi degli ospi­ti invi­tati da Bau­do, ma non si conosce anco­ra il copi­one, suscettibile di mod­i­fiche fino all’ultima ora. Comunque, a gran­di linee la ser­a­ta di gala di Rai uno inizierà con la pre­mi­azione di Piero Angela, e con la proiezione di immag­i­ni trat­te dalle sue popo­lari trasmis­sioni sci­en­ti­fiche. A con­seg­narli il riconosci­men­to sarà Alessan­dro Azzi, pres­i­dente del­la Fed­er­azione delle Banche di cred­i­to coop­er­a­ti­vo, spon­sor prin­ci­pale del pre­mio Sirmione con gli Spuman­ti Val­do. Sarà quin­di la vol­ta del pri­mo ospite del­la ser­a­ta: Mara Venier. Anche la sua car­ri­era ver­rà riper­cor­sa breve­mente in immag­i­ni. Faran­no poi il loro ingres­so sul pal­co Jean De Belot, diret­tore de Le Figaro (pre­mi­a­to dall’industriale veronese Pier­lui­gi Bol­la) e i can­tan­ti Ric­car­do Coc­ciante, accom­pa­g­na­to dal bal­let­to di Notre Dame, e Sal­va­tore Lic­i­tra, un tenore che pro­por­rà alcu­ni brani di musi­ca operi­s­ti­ca: Lic­i­tra si sta esi­ben­do in questo peri­o­do all’. A chi­ud­ere la sequen­za dei pre­mi sali­ran­no sul pal­co Gigi Proi­et­ti ed Ettore Mo: i rel­a­tivi riconosci­men­ti ver­ran­no con­seg­nati rispet­ti­va­mente dall’assessore regionale Mas­si­mo Zanel­lo e dal pres­i­dente del­la Provin­cia, Alber­to Cav­al­li. Ques­ta sera, il cen­tro stori­co sirmionese ver­rà «blinda­to» com­ple­ta­mente dalle 20.50 alle 23.30, e dalle 20 alle 24 in viale Mar­coni, di fronte all’Azienda di sog­giorno. Sarà vieta­to anche attrac­care natan­ti nel­la zona por­tuale, sem­pre tra le 20 e le 24. I con­trol­li del­la saran­no assi­cu­rati dai vig­ili urbani, affi­an­cati per even­tu­ali inter­ven­ti di soc­cor­so dal «118» e dai vig­ili del fuo­co con l’appoggio di grup­pi di volontariato.

Parole chiave: