Alessandra Ferrari di Legnago ha vinto nella sezione interpreti

Il sogno si realizza a 14 anni «Lo dedico a papà e mamma»

29/08/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Alessan­dra Fer­rari, 14 anni di Leg­na­go, è la vincitrice, nel­la sezione inter­preti del­la nona edi­zione del . Un podio con­quis­ta­to nel­la sug­ges­ti­va Are­na Tor­co­lo di Cavaion gra­zie alla ripropo­sizione del­la cov­er I have noth­ing di Whit­ney Hous­ton. La ragazz­i­na del­la Bas­sa veronese (a destra nel­la foto in alto) suc­cede a Nico­let­ta Mas­tel­la di San Boni­fa­cio, sul gradi­no più alto nell’edizione del 2003 con­clusa a Toscolano Mader­no. In prat­i­ca un bis veronese dopo che per tre anni con­sec­u­tivi il Lago d’oro, creazione orafa dei fratel­li Zanet­ti di Tor­ri del Bena­co, era fini­to nel Bres­ciano e a Bologna. Alessan­dra dal can­to suo ha subito dimostra­to, al debut­to al Fes­ti­val nel­la tap­pa di Sirmione, di avere notevoli poten­zial­ità: voce da bri­v­i­di, grin­ta e padro­nan­za del pal­co. Un cam­mi­no sicuro quel­lo del­la stu­dentes­sa iscrit­ta al liceo lin­guis­ti­co Cot­ta con vit­to­rie di tappe nell’isola di Cat­ul­lo e a pri­ma dell’incoronazione uffi­ciale a Cavaion. Un sog­no real­iz­za­to per Alessan­dra che fre­quen­ta la Scuo­la di stru­men­ti ad arco Anto­nio Salieri di Leg­na­go. Un suc­ces­so ded­i­ca­to a mam­ma Rober­ta, alla sorel­la e a papà Rinal­do, imp­ie­ga­to al Comune di Leg­na­go. «Mi han­no sem­pre segui­to e sostenu­to molti sac­ri­fi­ci per far­mi stu­di­are». Pen­siero riv­olto poi all’insegnante di musi­ca mod­er­na More­na Garbin che da un anno le impar­tisce i seg­reti del can­to. E lei da buona allie­va non ci ha mes­so molto a miglio­rare la tec­ni­ca di una voce davvero da incorniciare.

Parole chiave: