Il Comune col sindaco De Beni in testa e la Provincia a fianco di Armanini È un evento che coinvolge tutta la comunità e tantissimi volontari In gara anche Fabrizio Vignali, atleta colpito da sclerosi multipla

Il Triathlon di Bardolino si presenta sabato (16 giugno) con 1300 partecipanti nella gara dei record

14/06/2012 in Senza categoria
Di Luca Delpozzo

Un comi­ta­to moti­va­to, le isti­tuzioni attente e disponi­bili, una loca­tion invidi­a­bile, una sto­ria impor­tante alle spalle e tut­ta una comu­nità coin­vol­ta: ecco la for­mu­la mag­i­ca del suc­ces­so del Inter­nazionale di Bar­dolino, in pro­gram­ma saba­to 16 giug­no e pre­sen­ta­to alla stam­pa ieri sera all’hotel Mon­te­fe­lice di Bar­dolino (VR). A fare gli onori di casa Dante Armani­ni, deus ex machi­na dell’organizzazione com­pos­ta per intero da volon­tari, diverse centi­na­ia e che Armani­ni ha con­tin­u­a­to ad elo­gia­re. Il in Italia è sinon­i­mo di Bar­dolino, è ris­a­puto. È sta­to introdot­to da un trio di sportivi come Dante Armani­ni, Francesco Mar­chiori, pre­sente ieri in sala, e Camil­lo Camet­ti, lungimi­ran­ti anche ad inventare le dis­tanze di 1,5 km a nuo­to nel , 40 km di ciclis­mo sulle colline dell’entroterra garde­sano e 10 km di cor­sa all’interno del­la cit­tà di Bar­dolino. Quel­la di quest’anno sarà la 29.a edi­zione, un’altra edi­zione da record: sono 1300 gli iscrit­ti accettati, molti sono in lista d’attesa, seg­no che la gara di Bar­dolino rimane la più apprez­za­ta in Italia e saba­to vedrà sven­to­lare le bandiere di 17 nazioni. Il sin­da­co di Bar­dolino, , ieri sera ha sot­to­lin­eato l’importante sosteg­no dell’amministrazione comu­nale al comi­ta­to orga­niz­za­tore e la sin­er­gia in essere ormai da tem­po. “È una man­i­fes­tazione – ha rib­a­di­to De Beni – che pro­muove Bar­dolino nel mon­do, che ci dà lus­tro e che coin­volge tut­ta la comu­nità come nes­sun altro even­to”. Alle dichiarazioni del sin­da­co si è aggiun­to anche l’assessore comu­nale allo sport e politiche gio­vanili Fabio Sala il quale, da sporti­vo, ha sot­to­lin­eato la cred­i­bil­ità e l’importanza del di Bar­dolino nell’ambiente. Parole di sosteg­no anche da parte dell’assessore provin­ciale allo sport Rug­gero Poz­zani che ha con­fer­ma­to lo sta­to di elite tra gli even­ti sportivi provin­ciali del­la gara garde­sana. E che l’evento sia una grande vet­ri­na pro­mozionale per Bar­dolino lo ha rib­a­di­to anche Fer­nan­do Moran­do del­la Fon­dazione TOP. Dante Armani­ni è entra­to nel vivo illus­tran­do i lavori di preparazione. La cura mani­a­cale anche dei pic­coli det­tagli nel­la parte tec­ni­ca del­la gara mette sot­to pres­sione un gran numero di volon­tari. E per il pub­bli­co anche quest’anno saran­no real­iz­za­ti quat­tro pon­ti, così da pot­er vivere da vici­no la com­pe­tizione, alla quale parteciperà anche il cam­pi­one del mon­do ed europeo par­alimpi­co di duathlon Fab­rizio Vig­nali, atle­ta affet­to da scle­rosi mul­ti­pla. Sarà segui­to pas­so pas­so da un medico, una bel­la dimostrazione di come lo sport pos­sa scon­fig­gere davvero ogni bar­ri­era. Il via sarà dato da Pun­ta Cor­ni­cel­lo saba­to alle ore 12.30, i pri­mi sono atte­si al tra­guar­do sul lun­go­la­go di fronte a Vil­la Car­rara ver­so le ore 14.20. Tan­ti, anzi tan­tis­si­mi i pre­tenden­ti al suc­ces­so, sia al maschile che al fem­minile, ital­iani e stranieri. Il Inter­nazionale di Bar­dolino è una gara molto impeg­na­ti­va e selet­ti­va, soprat­tut­to nel ciclis­mo con un per­cor­so in lin­ea val­lona­to. Info: www.triathlonbardolino.it