Convegno a palazzo Todeschini

Il turismo carta vincente. Invito a «fare sistema»

Di Luca Delpozzo
Sara Mauroner

Si chia­ma Blu line la neona­ta asso­ci­azione che coin­volge gli oper­a­tori tur­is­ti­ci e com­mer­ciali del . Coor­di­na­to da Dina Saot­ti­ni, il grup­po ha come obi­et­ti­vo la pro­mozione di politiche a favore del ter­ri­to­rio gardesano.Proprio per aprire un dibat­ti­to e sti­mo­lare le varie isti­tuzioni coin­volte, Blu line ha orga­niz­za­to un con­veg­no dal tito­lo «Gar­da, tur­is­mo e com­mer­cio» che si è tenu­to ieri nel­la cor­nice di Palaz­zo Tode­s­chi­ni a Desen­zano. Pre­sen­ti all’incontro l’assessore al Tur­is­mo del­la Pier Gian­ni Pros­peri­ni, il sin­da­co di Desen­zano Fioren­zo Pien­az­za, il pres­i­dente del­la Aventi­no Frau, il pres­i­dente di Bres­ci­a­tourism Mas­si­mo Ghidel­li, il diret­tore mar­ket­ing del sis­tema aero­por­tuale del Gar­da, Umber­to Soli­meno e il con­sigliere regionale Mon­i­ca Rizzi. Al con­veg­no han­no parte­ci­pa­to numerosi oper­a­tori eco­nomi­ci prove­ni­en­ti dal Gar­da bres­ciano, veronese e trenti­no che si sono det­ti «uni­ti per un rilan­cio del tur­is­mo del lago di Garda».«Con la crisi delle indus­trie è nec­es­sario inve­stire nel tur­is­mo, l’unica ric­chez­za che i Pae­si asi­ati­ci non ci pos­sono copi­are – ha sot­to­lin­eato l’assessore Pros­peri­ni — . Gli oper­a­tori tur­is­ti­ci devono trovare un pun­to d’incontro per pro­muo­vere dei pac­chet­ti a prezzi con­tenu­ti, per evitare che un week end sul Gar­da costi come una set­ti­mana a Sharm el Sheik. La Regione sta già pro­muoven­do i laghi lom­bar­di all’estero e per la sta­gione tur­is­ti­ca 2007 con­ti­amo di real­iz­zare un dvd sul Gar­da da mostrare ai mer­cati inter­nazion­ali». Un inves­ti­men­to nel tur­is­mo di Inghilter­ra, Irlan­da, e Rus­sia viene dagli aero­por­ti di Bres­cia e Verona che nei prossi­mi mesi aumenter­an­no i voli ver­so questi Pae­si che rap­p­re­sen­tano un mer­ca­to molto appetibile per il Gar­da. «È fon­da­men­tale fare sis­tema – ha det­to il sin­da­co Pienez­za – il nos­tro lago deve essere pro­mosso all’estero nel­la sua unic­ità, investen­do nel­la qual­ità, nel tur­is­mo cul­tur­ale e in quel­lo enogas­tro­nom­i­co». Parole di riguar­do per la sal­va­guardia del ter­ri­to­rio sono arrivate dal pres­i­dente del­la Comu­nità del Gar­da Aventi­no Frau.