Un comparto che vale 23milioni di presenze Il Nord Italia in testa

Il turismo dei laghi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
s.bo.

La Bor­sa dei Laghi aprirà i bat­ten­ti a Vil­la «La Tassi­nara» ven­erdì alle ore 8,30 con il work­shop, men­tre alle 10,30 è pre­vista l’in­au­gu­razione uffi­ciale alla pre­sen­za del sin­da­co di Desen­zano Cino Anel­li e di un folto grup­po di autorità locali e region­ali. Dopo la chiusura dei lavori alle 14 ed il pran­zo di lavoro, i parte­ci­pan­ti esteri, ospi­ti di Pro — Brix­ia, par­ti­ran­no per una visi­ta gui­da­ta al cen­tro stori­co di Bres­cia. La gior­na­ta si con­clud­erà alle 20,30 con una cena di gala al ris­torante Esplanade di Desen­zano. La rasseg­na pros­eguirà il 20 e 21 otto­bre con un giro pro­mozionale del . All’edi­zione del­la Bor­sa dei Laghi 2001 parte­ci­pano 33 agen­zie tur­is­tiche prove­ni­en­ti da: Aus­tria, Svizzera, Ger­ma­nia, Dan­i­mar­ca, Bel­gio, Olan­da, Gran Bre­tagna, Fran­cia e Svezia. Sul fronte del­l’of­fer­ta ital­iana fino­ra sono oltre un centi­na­ia le ade­sioni con l’ag­giun­ta di con­sorzi ed asso­ci­azioni locali e decine di strut­ture alberghiere. 15 le province rap­p­re­sen­tate: Alessan­dria, Berg­amo, Bres­cia, Como, Lec­co, , Man­to­va, Novara, Peru­gia, Tren­to, Varese, Ver­ba­nia, Vicen­za, Verona, Viter­bo. Va sot­to­lin­eato che l’of­fer­ta tur­is­ti­ca lacuale cos­ti­tu­isce uno dei pun­ti di forza del prodot­to nazionale. Si trat­ta di un prodot­to di qual­ità, lon­tano e diver­so da quel­lo bal­n­eare, che si asso­cia sem­pre all’of­fer­ta cul­tur­ale e a quel­la ter­male. Le pre­sen­ze più sig­ni­fica­ti­va sono delle regioni del nord Italia che assor­bono il 62% di quelle tur­is­tiche totali e per quelle lacuali addirit­tura il 95%. L’in­tero movi­men­to tur­is­ti­co dei laghi è di 5 mil­ioni di arrivi con 23 mil­ioni di pre­sen­ze (dati del­l’En­it) con un fat­tura­to di 5 mila mil­iar­di all’anno.

Parole chiave: