Sabato la cerimonia ufficiale Prima festa nazionale del «plein-air»: verranno da tutta Italia, ospiti per due giorni del Comune

Il turismo ecologico arriva sui camper

02/10/2008 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
S.J.

Il cen­tro dell’alto lago è sta­to inser­i­to tra le 104 cit­tà, tutte con il mar­chio del­la Bandiera aran­cione, quel­la del­la qual­ità tur­is­ti­ca, per ospitare la pri­ma fes­ta nazionale del «plein-air». Pro­tag­o­nista sarà il tur­is­mo ambi­en­tale ed escur­sion­is­ti­co inter­pre­ta­to in Italia da oltre tre mil­ioni di per­sone e in Europa da cir­ca dieci mil­ioni che viag­giano in camper ma anche in car­a­van e prat­i­cano tur­is­mo sporti­vo con la ten­da. Un tur­is­mo che priv­i­le­gia non solo la des­ti­nazione quan­to la motivazione.Una venti­na di camperi­sti prove­niente dalle più dis­parate parte d’Italia saran­no quin­di ospi­tati dall’amministrazione comu­nale al campeg­gio Lom­bar­di. Dopo un breve incon­tro di salu­to con il rap­p­re­sen­tante del palaz­zo munic­i­pale ver­ran­no gui­dati alla scop­er­ta del­la bellezze del ter­ri­to­rio di Mal­ce­sine. I tur­isti del «plein-air», la voce nuo­va del­la vacan­za, vivran­no quin­di due giorni in sin­to­nia con la comu­nità di Mal­ce­sine in qual­ità di ospi­ti ma anche nelle vesti di ambas­ci­a­tori di un tur­is­mo che potrà aprire un nuo­vo flus­so di pre­sen­ze rispet­toso delle valen­ze ambi­en­tali e capace di sin­toniz­zarsi con le tante inizia­tive che si svol­go­no in ogni sta­gione dell’anno nel cen­tro gardesano.Una grande fes­ta ma soprat­tut­to l’apertura di nuovi per­cor­si per un tur­is­mo che risco­pre il val­ore dei luoghi, un pat­ri­mo­nio che non a caso è sta­to defini­to la sor­gente del «tur­is­mo com­pat­i­bile»