Il sindaco tratterà con la Provincia la realizzazione dell’impianto

Il velodromo pronto nel 2004

23/12/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Francesco Di Chiara

Semaforo verde al prog­et­to del velo­dro­mo, la maxi strut­tura des­ti­na­ta a diventare un nuo­vo fiore all’occhiello per Mon­tichiari, cit­tad­i­na che in fat­to di impianti sportivi rap­p­re­sen­ta la vera cap­i­tale del­la provin­cia. Il Con­siglio comu­nale ha affida­to al sin­da­co Gianan­to­nio Rosa il manda­to per trattare con l’Amministrazione provin­ciale l’ac­cor­do di pro­gram­ma per la costruzione del velo­dro­mo, la cui inau­gu­razione è sta­ta pre­vista per il 2004. Risale all’es­tate scor­sa la delib­era del Con­siglio provin­ciale che finanzi­a­va l’im­por­tante strut­tura sporti­va mon­te­clarense (uni­ca in tut­ta la provin­cia) con la som­ma di 2 mil­iar­di. Un con­trib­u­to sostanzioso, pri­mo pas­so per la real­iz­zazione dell’impianto; le spese di ges­tione dovreb­bero essere a cari­co del Comune di Mon­tichiari, ma non si esclude il coin­vol­gi­men­to delle soci­età sportive e di pri­vati. L’al­tra sera in munici­pio non sono poi man­cati momen­ti decisa­mente fuori pro­gram­ma. Ad esem­pio, nel bel mez­zo del­la riu­nione del Con­siglio comu­nale il capogrup­po del­la Lega nord Lui­gi Lam­per­ti ha chiesto tre minu­ti di inter­ruzione per dare il tem­po ai con­siglieri di mag­gio­ran­za di con­seg­nare un panet­tone ad ognuno dei con­siglieri di mino­ran­za. E’ sta­to un gesto inaspet­ta­to e nat­u­ral­mente ben accet­to che ha dato una pen­nel­la­ta di col­ore natal­izio a una riu­nione con­sil­iare che sta­va scivolan­do via sen­za par­ti­co­lari ani­mosità. Altro momen­to par­ti­co­lare è sta­to quan­do il mae­stro Giuseppe Trec­ca­ni, rig­orosa­mente pre­sente ad ogni riu­nione, è inter­venu­to dal­la platea del pub­bli­co riv­ol­gen­dosi ad alta voce, un po’ sec­ca­to, al pres­i­dente del con­siglio Rino Del­l’Aglio, per quan­to in prece­den­za ave­va det­to riguar­do al com­por­ta­men­to dei pre­sen­ti, a suo parere giu­di­ca­to (in prece­den­ti incon­tri) «da tifo calcis­ti­co». Dell’Aglio ave­va rac­co­manda­to mod­er­azione per non dis­tur­bare il lavoro dei con­siglieri. «Non siamo paracar­ri — ha repli­ca­to l’anziano mae­stro met­ten­dosi il cap­pel­lo in tes­ta e minac­cian­do di las­cia­re la sala con la con­sorte — se il sin­da­co ci invi­ta a inter­venire, non abbi­atene a male se rumoreg­giamo un po’, vuol dire che parte­cip­i­amo». In effet­ti le riu­nioni del Con­siglio comu­nale sono da alcu­ni mesi ric­che di parte­ci­pan­ti (cosa aus­pi­ca­ta da tem­po) e una parte del pub­bli­co com­men­ta tal­vol­ta ad alta voce e applaude. Del­l’Aglio si è avvi­c­i­na­to pronta­mente a Trec­ca­ni per una stret­ta di mano e ha fat­to desistere il vec­chio par­ti­giano dal­l’ab­ban­donare la sala. In Con­siglio si è anche par­la­to del cen­tro com­mer­ciale «Iso­la Verde», che dovrebbe sorg­ere in local­ità Vighiz­zo­lo, ma solo per approvare defin­i­ti­va­mente la vari­ante rel­a­ti­va alla nel­la zona. Nes­suna novità, invece, sul­l’even­tuale real­iz­zazione e autor­iz­zazione regionale per il cen­tro, anco­ra in con­cor­ren­za con quel­lo ipo­tiz­za­to a Lona­to, il quale però potrebbe risultare penal­iz­za­to dopo la sen­ten­za del­la Corte Cos­ti­tuzionale che ha dichiara­to nul­lo il prin­ci­pio del silen­zio-assen­so in base al quale il Piano Rego­la­tore lonatese era sta­to approva­to. In mer­i­to al Par­co City, il sin­da­co Rosa ha infine annun­ci­a­to che si sta val­u­tan­do il prog­et­to di piantu­mazione, giun­to a fine novem­bre in Comune, «per poi pro­cedere cel­er­mente alla sis­temazione del­l’area attrez­za­ta», che sorge a due pas­si dalle scuole e dal munici­pio. Pun­ta­ta cal­da per il con­siglio comu­nale sarà ceta­mente quel­la di giovedì 28 dicem­bre quan­do, in chiusura del­l’an­no, sarà in dis­cus­sione il bilan­cio di pre­vi­sione 2001.