“Conoscere l’altro…” è il tema del 1° “Convegno di Formazione al Dialogo Interreligioso”, promosso dall’omonimo Centro Ecumenico, e che si terrà nelle giornate di sabato 16 e domenica 17 presso l’Abbazia di Maguzzano

Importasnte incontro fra diverse religioni

13/06/2001 in Religione
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Conoscere l’altro…” è il tema del 1° “Con­veg­no di For­mazione al Dial­o­go Inter­re­li­gioso”, pro­mosso dall’omonimo Cen­tro Ecu­meni­co, e che si ter­rà nelle gior­nate di saba­to 16 e domeni­ca 17 pres­so l’ con la col­lab­o­razione del­la Comu­nità Monas­ti­ca di Bose. Numerosi i rela­tori che inter­ver­ran­no nel cor­so delle due gior­nate in rap­p­re­sen­tan­za del­la pro­pria fede reli­giosa. “Il con­veg­no – spie­gano gli orga­niz­za­tori – si pro­pone come pri­ma tap­pa di un cam­mi­no per conoscere le altre Tradizioni Reli­giose. Dal­la conoscen­za sca­tur­isce l’incontro e il dial­o­go con la coscien­za reli­giosa dell’uomo con­tem­po­ra­neo. L’intento è anche di creare spazi in cui le per­sone pos­sano far­si più vicine le une alle altre, conoscer­si e sopirete la reale fra­ter­nità che le unisce”. I lavori saran­no aper­ti, saba­to mat­ti­na, dall’intervento del prof. Rober­to Manci­ni, dell’ di Mac­er­a­ta, sul tema “Aspet­ti filosofi­ci ed antropo­logi­ci del dial­o­go umano”. Seguirà il prof. Padre Aldo Ter­rin dell’Istituto San­ta Giusti­na di Pado­va con il tema “Il dial­o­go inter­re­li­gioso: un’opportunità per la coscien­za umana”. Nel pomerig­gio sarà la vol­ta del dr. Giampiero Sônô del Cen­tro Bud­dista Maitreya di Roma con “Pro­fi­lo stori­co-biografi­co del Bud­ha”. Seguirà il prof. Alessan­dro Rigopou­los dell’Università di Venezia con “La spir­i­tu­al­ità induista:aspetti essen­ziali”. Domeni­ca mat­ti­na i lavori pros­eguiran­no con l’intervento del­la prof.ssa Ida Zigluioli-Gran­di dell’Università di Venezia con “Ele­men­ti fon­da­men­tali del­la reli­gione islam­i­ca”. Toc­cherà poi, pri­ma del­la con­clu­sine dei lavori coor­di­nati da fr. Ric­car­do Lar­i­ni del­la Comu­nità monas­ti­ca di Bose, al prof. Amos Luz­zat­to, pres­i­dente Comu­nità Ebraiche in Italia, pre­sentare la sua relazione che vert­erà sul tema “Gli aspet­ti prin­ci­pali del­la reli­gione ebraica”. Vale la pena sot­to­lin­eare che il Cen­tro ecu­meni­co è pre­sente, ed opera, nell’Abbazia di Maguz­zano ora­mai da molti anni. Una volon­tà ques­ta espres­sa­mente volu­ta da san Gio­van­ni Cal­abria, fonda­tore del­la Con­gregazione reli­giosa dei Poveri Servi del­la Div­ina Provvi­den­za. Gli stori­ci infat­ti ricor­dano che, nel 1945, sette anni dopo che l’Abbazia venne acquis­ta­ta da don Cal­abria, venne ospi­ta­to il Met­ro­poli­ta del­la Roma­nia (pari gra­do del Vesco­vo) Vis­sar­i­on Puiu. Con lui sicu­ra­mente don calo­ria par­lò in più occa­sioni del­la prob­lem­at­i­ca lega­ta all’unità dei cris­tiani. Una volon­tà ques­ta che venne per diver­si anni mes­sa in dis­parte ripresa con grande fer­vore e dinam­ic­ità una deci­na di anni orsono ed ora coor­di­na­ta da fratel Francesco Guidorizzi

Parole chiave: