Sedici le nazioni di tutto il mondo rappresentate da una delegazione

In 5mila alla fiaccolata della Cri a Castiglione

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Castiglione delle Stiviere

CASTIGLIONE-SOLFERINO. Cir­ca cinquemi­la parte­ci­pan­ti ed una grande emozione per la fiac­co­la­ta del­la Croce Rossa. Sedi­ci le nazioni di tut­to il mon­do rap­p­re­sen­tate da una del­egazione, tan­ti i cit­ta­di­ni che si sono uni­ti ai mem­bri del sodal­izio fonda­to da Hen­ri Dunant. La cer­i­mo­nia d’aper­tu­ra del cor­teo di luce si è svol­ta in piaz­za Castel­lo a Solferi­no, alla pre­sen­za dei sin­daci del paese col­linare e di Cas­tiglione, Lonar­di e Paganel­la, del­la pres­i­dente del­la CRI, Maria Pia Gar­avaglia, del seg­re­tario gen­erale del­la fed­er­azione inter­nazionale delle soci­età di Croce Rossa, Cher­pi­tel, del diret­tore del dipar­ti­men­to dirit­to e comu­ni­cazione del Cicr di Ginevra, Bugnion, del pres­i­dente del Inter­nazionale di Cas­tiglione, Gui­do Stu­ani. Dopo i dis­cor­si delle autorità, migli­a­ia di per­sone han­no acce­so la fiac­co­la atten­den­do l’ar­ri­vo del­la del­egazione par­ti­ta dal vici­no Memo­ri­ale. Poi il cor­teo si è avvi­a­to alla vol­ta di Cas­tiglione, dove, dopo l’ar­ri­vo del ser­pen­tone lumi­noso, c’è sta­to uno spet­ta­co­lo pirotec­ni­co a con­clu­sione del­la fiac­co­la­ta 2002.

Parole chiave: