La manifestazione, organizzata dal Lions club San Vigilio, sarà sul lungolago. I quattrozampe faranno anche recuperi in acqua e prove di agilità

In azione i cani che aiutano l’uomo

09/10/2005 in Attualità
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Angelo Peretti

Si chia­ma «Io mi fido». È la man­i­fes­tazione che il Lions Club San Vig­ilio Gar­da Ori­en­tale ha orga­niz­za­to oggi sul lun­go­la­go. Il tito­lo ha un doppio sig­ni­fi­ca­to: evo­ca il sen­so del­la fidu­cia, ma anche il nome con cui nor­mal­mente si iden­ti­f­i­cano i cani da com­pag­nia. Per­ché Fido ha bisog­no di fidu­cia. Alla fine è o no il «miglior ami­co dell’uomo?». E allo­ra occorre dimostrar­gli che anche l’uomo è il suo ami­co più fida­to. Oggi Gar­da ded­i­ca dunque una gior­na­ta al suo «cit­tadi­no a quat­tro zampe». «Patro­ci­na­ta dal comune di Gar­da, l’iniziativa», dice Andrea Armelli­ni del Lions Club San Vig­ilio Gar­da Ori­en­tale, «rap­p­re­sen­ta un’occasione per sco­prire come il cane sap­pia ren­der­si utile e tal­vol­ta addirit­tura insos­ti­tu­ibile per l’individuo, la famiglia e la soci­età». Pro­prio per evi­den­ziare questo ruo­lo anche «sociale» del cane, la man­i­fes­tazione, gra­tui­ta e aper­ta a tut­ti, è vol­ta a rac­cogliere fon­di per la scuo­la di cani gui­da per ciechi di Lim­bi­ate, nel Milanese. Dalle 15.30 alle 16.30 c’è l’incontro sul tema «Sight first: la pre­ven­zione del­la cecità». Per tut­ta la gior­na­ta, poi, ed è questo l’argomento di mag­gior richi­amo per l’appassionato, il tur­ista o il sem­plice curioso, si svol­ger­an­no le dimostrazioni di varie unità cinofile. Alle 10 è pre­vista una sim­u­lazione di ricer­ca fra le mac­erie, alle 10.35 una dimostrazione di agilità, alle 11.10 un test con i cani antidro­ga. Alle 11.45 si sim­u­la un sal­va­men­to in acqua, alle 12.20 sono in azione i cani gui­da per non veden­ti. Alle 14.30 si riprende con le lezioni di edu­cazione ed obbe­dien­za, alle 15 anco­ra pro­tag­o­nisti i cani antidro­ga, alle 15.40 ci sarà un altro esem­pio di azione in acqua, alle 16.15 anco­ra all’opera i cani del­la , alle 16.50 nuo­vo show di agili­ty. Parteciper­an­no i nuclei di soc­cor­so del­la pro­tezione civile dell’associazione nazionale , dedi­ti alla ricer­ca di per­sone dis­perse in super­fi­cie e sot­to mac­erie e al sal­va­men­to in acqua. Pre­sen­zier­an­no i servizi antidro­ga del cor­po di polizia pen­iten­ziaria di Verona e il servizio nazionale cani gui­da per ciechi fonda­to dai Lions ital­iani di Lim­bi­ate, il cir­co­lo cinofi­lo Cà del Sol di Lazise, impeg­na­to in per­cor­si educa­tivi volti ad una rec­i­p­ro­ca e cor­ret­ta comu­ni­cazione fra pro­pri­etario e cane, il cen­tro Pow­er Dog di Verona, spe­cial­iz­za­to nell’attività di agili­ty dog. Cer­to, agli occhi di molti i cani in gra­do di svol­gere queste attiv­ità pos­sono apparire «spe­ciali», una sor­ta di ver­sione domes­ti­ca di Rex o di Lassie. E si pen­sa che ser­vano pro­pri­etari altret­tan­to preparati. In realtà, sec­on­do i Lions orga­niz­za­tori, con l’evento di Gar­da si cercherà di sfatare questo luo­go comune. Per­ché a con­tare davvero è un rap­por­to rec­i­pro­co fra uomo e ani­male. «Si trat­ta», dice Armelli­ni, «di favorire fin dal­la scuo­la la dif­fu­sione di un’adeguata cul­tura cinofi­la. Ci auguri­amo che la man­i­fes­tazione di Gar­da rap­p­re­sen­ti solo il pri­mo incon­tro volto a com­pren­dere la fun­zione sociale che han­no i nos­tri ami­ci a quat­tro zampe, nonché il sig­ni­fi­ca­to di possedere un cane».

Parole chiave: -