Iniziativa di un privato, sulla scia di molte altre località turistiche: ma con un intento rivolto soprattutto alla didattica scolastica

In barca per «toccare» il fondo

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
S.J.

Rispolveran­do un servizio da tem­po in voga nelle local­ità marine la Star­tur, soci­età con sede sul­la spon­da bres­ciana, ha vara­to sul scafo a visione subacquea.L’imbarcazione lun­ga 12 metri e larga qua­si cinque, con por­ta­ta mas­si­ma di 50 passeg­geri è dota­ta di tre pon­ti: uno sot­to la lin­ea di gal­leg­gia­men­to con 12 posti a sedere e 10 gran­di fine­stroni per la visione sub­ac­quea, il ponte di cop­er­ta, e l’ul­ti­mo piano aper­to. Il natante è dota­to di motori mari­ni a bas­so con­sumo ed emis­sioni acus­tiche. L’idea di portare sul più grande lago ital­iano un moto­scafo con carat­ter­is­tiche sim­ili a quel­li che s’in­cro­ciano nei luoghi di vil­leg­giatu­ra del Mar Rosso è venu­ta a Giuseppe Nimis.«L’intento è quel­lo d’in­vogliare soprat­tut­to gli stu­den­ti a conoscere l’e­co­sis­tema del Gar­da. In par­ti­co­lare ci pro­poni­amo alle scuole come stru­men­to di sup­por­to all’in­seg­na­men­to di dis­ci­pline col­le­gate all’e­d­u­cazione ambi­en­tale, scien­ze nat­u­rali, sto­ria e conoscen­za del ter­ri­to­rio del Bena­co. L’oc­ca­sione per andare alla scop­er­ta di relit­ti e di siti arche­o­logi­ci, scorg­ere pesci, alghe, le coste e le loro dif­fer­en­ti mor­folo­gie», spie­ga Nimis che in col­lab­o­razione con il Cen­tro ril­e­va­men­to ambi­en­tale di Sirmione ha prodot­to un opus­co­lo didat­ti­co sul­la flo­ra e la fau­na del Garda.Quattro gli itin­er­ari didat­ti­ci-tur­is­ti­ci pro­posti e tra questi il «Lago vis­to dal lago». Si trat­ta di una escur­sione, di cir­ca tre ore, alla scop­er­ta del­la flo­ra, del­la fau­na lacus­tre e degli inse­di­a­men­ti preis­tori­ci seguen­do un per­cor­so che va dal­l’osser­vazione delle coste ai fon­dali, dalle alghe ai can­neti per poi andare alla ricer­ca di resti di palafitte e pon­tili preis­tori­ci. Sul ponte del­la nave ver­rà inoltre allesti­to un lab­o­ra­to­rio per lezioni e pic­coli esper­i­men­ti. Le parten­ze del­l’es­cur­sione avven­gono dai por­ti di Maner­ba, Moni­ga, Desen­zano del Gar­da e Sirmione.Trattandosi di uscite didat­tiche pro­gram­mate riv­olte soprat­tut­to alle sco­laresche è nec­es­sario con­tattare l’ar­ma­tore Giuseppe Nimis, a Sirmione (346/6751474) o vis­itare il sito: www.startur.it. L’im­bar­cazione recen­te­mente è sta­ta uti­liz­za­ta da Raiuno per la trasmis­sione Lin­ea Verde con Gian­fran­co Vissani.

Parole chiave:

Commenti

commenti