Iniziative culturali: domani gita ad Assago per il musical Pinocchio

In biblioteca: un corso e una mostra sull’erboristeria

26/03/2003 in Attualità
A Affi
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Enrico Dugoni

La bib­liote­ca comu­nale di Maner­ba del Gar­da ha elab­o­ra­to un inter­es­sante pro­gram­ma cul­tur­ale con l’intento di sti­mo­lare gli inter­es­si dei pro­pri cit­ta­di­ni e non solo. In pro­gram­ma da oggi un cor­so di erboris­te­ria spec­i­fi­cata­mente rel­a­ti­vo all’uso ter­apeu­ti­co del­la flo­ra spon­tanea nel­la tradizione popo­lare del Bas­so Gar­da. Il cor­so, tenu­to dal dot­tor Rober­to Sarasi­ni, prevede due incon­tri teori­ci, uno prati­co e una escur­sione gui­da­ta per il riconosci­men­to del­la flo­ra spon­tanea locale nei prati di Maner­ba. È allesti­ta in bib­liote­ca una mostra, «Gli erbari e le erbe offic­i­nali», aper­ta fino a saba­to 12 aprile durante gli orari di aper­tu­ra del­la bib­liote­ca. L’ingresso è libero. Per gli appas­sion­ati di teatro, domani è sta­ta orga­niz­za­ta la trasfer­ta al Filafo­rum di Assa­go per assis­tere al musi­cal «Pinoc­chio», rap­p­re­sen­ta­to dal­la Com­pag­nia del­la Ran­cia con le musiche dei Pooh. Ven­erdì 28, nel­la sede del­la bib­liote­ca, il pro­fes­sor Enri­co Lom­bar­di, docente di Nutrizione all’ Euro­pea di Brux­elles, ter­rà un incon­tro sul tema «Sei ciò che man­gi», dal cibo che dan­neg­gia al cibo che guar­isce. Pen­san­do ai più pic­coli è sta­ta orga­niz­za­ta in col­lab­o­razione con l’Associazione Ami­ci di Scuo­la una gita all’Ac­quario di Gen­o­va e alla Cit­tà dei Bam­bi­ni. Chi­unque fos­se inter­es­sato può riv­ol­ger­si in bib­liote­ca tele­fo­nan­do allo 0365/552548 o in Comune allo 0365/551007. La respon­s­abile del­la bib­liote­ca, Ivana Loran­di, spie­ga che «per ciò che con­cerne i servizi offer­ti dal­la bib­liote­ca, oltre al servizio di presti­to inter­bib­liote­cario (si è pas­sati da una media men­sile di 20 presti­ti all’anno nel 2002 a più di 50 presti­ti nei soli mesi di gen­naio e feb­braio di quest’anno) è sta­to atti­va­to a par­tire da novem­bre 2002 il presti­to di video­cas­sette (rego­la­men­ta­to dall’art. 69 legge 633/1941 con mod­i­fiche del­la legge 248/2000) tale reg­is­trazione avviene ora man­ual­mente, ma a par­tire da mar­zo il cen­tro di cat­a­logazione provin­ciale garan­tirà la cat­a­logazione delle novità del mate­ri­ale mul­ti­me­di­ale (in par­ti­co­lare vide­o­reg­is­trazioni e kit mul­ti­me­di­ali)». Il cres­cente e costante aumen­to dei presti­ti negli ulti­mi mesi (otto­bre 245, novem­bre 261, dicem­bre 279, gen­naio 372) è sta­to favorito dall’incremento dell’orario di aper­tu­ra. A par­tire dal pri­mo dicem­bre 2002 la bib­liote­ca è aper­ta 21 ore la set­ti­mana, tut­ti i pomerig­gi (esclu­so il giovedì) e il saba­to mat­ti­na per garan­tire a tut­ti un servizio migliore.

Parole chiave: