Un itinerario estivo di grande suggestione

In bici alla scopertadella valle delle cartiere

01/08/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

L’entroterra di Toscolano e Gargnano in bici, lun­go la e i panora­mi moz­zafi­a­to del Gar­da. E’ ques­ta una delle pro­poste dell’assessorato al Tur­is­mo del­la Provin­cia di Bres­cia per sco­prire il ter­ri­to­rio da una prospet­ti­va diver­sa: in sel­la a una bicicletta.Prima di adden­trar­si nell’entroterra di Toscolano si com­pie una breve escur­sione all’interno del­la Valle delle Cartiere, di fian­co allo spumeg­giante tor­rente Toscolano tra gal­lerie, pon­ti e i resti dei vec­chi opi­fi­ci. Da qui ci si ripor­ta sul­la stra­da per Gaino, affrontan­do subito la rip­i­da sali­ta che con­duce a Pul­ciano; da qui si pros­egue dirit­ti al pri­mo tor­nante per via Caronte e, dopo un breve trat­to di disce­sa, si svol­ta a sin­is­tra al pri­mo incro­cio. Si attra­ver­sa la bel­la frazione di Ceci­na e si costeggia suc­ces­si­va­mente per lun­go trat­to il cam­po da golf di Bogli­a­co. Super­a­ta l’indicazione per San Gior­gio si giunge all’incrocio delle “cinque vie” e si svol­ta a sin­is­tra per Roina. Rag­giun­ta in breve ques­ta pic­co­la frazione si pros­egue per For­ni­co e da qui per Zuino, entran­do nel ter­ri­to­rio comu­nale di Gargnano. Da Zuino si pros­egue a sin­is­tra al pri­mo incro­cio affrontan­do la rip­i­da stra­da che va a col­le­gar­si alla stra­da che con­duce in Valvesti­no. Da qui si svol­ta a sin­is­tra, per­cor­ren­do con minore fat­i­ca i due km in leg­gera sali­ta che con­ducono a Navaz­zo. Pri­ma di entrare in paese si svol­ta a sin­is­tra in direzione del cimitero pas­san­do davan­ti alla chiesa e costeggian­do poi il cam­po sporti­vo. Al pri­mo incro­cio si svol­ta a sin­is­tra affrontan­do l’ultimo breve trat­to di sali­ta del per­cor­so, e poco oltre si pros­egue dirit­ti in disce­sa. Si rag­giunge un biv­io dove si pros­egue a destra, e al suc­ces­si­vo stop si svol­ta a sin­is­tra ver­so Gaino. Nel cor­so del­la disce­sa è pos­si­bile fer­mar­si pres­so la chiesa di S. Michele che offre un’ottima vista sul ; da qui si ridis­cende a Toscolano.

Parole chiave: