Desenzano a gonfie vele, tra lettura, cultura e tante iniziative

In dote 17 mila libri. Aumentano i lettori

05/05/2006 in Cultura
Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Maria Elena Loda

Con­tin­ua il nos­tro viag­gio nelle bib­lioteche del bas­so Gar­da e per Desen­zano il 2007 sarà l’anno del­la svol­ta per la «Anel­li», ospi­ta­ta attual­mente nel chiostro di San­ta Maria de Senioribus, ma con prospet­ti­va di trasfer­i­men­to a Vil­la Brunati di Riv­oltel­la. Le sta­tis­tiche indi­cano che si trat­ta di una bib­liote­ca alquan­to fre­quen­ta­ta, specie da un’ uten­za gio­vane e uni­ver­si­taria, assai autono­ma nelle scelte, che annovera tra i suoi let­tori cir­ca 1700 per­sone, di cui 800 adul­ti, 780 ragazzi e bam­bi­ni, e un centi­naio gli enti vari. A fruire del servizio, all’ incir­ca 600 nuovi iscrit­ti al 31 dicem­bre scor­so di cui 300 adul­ti e 240 ragazzi, cui si aggiun­gono 9 enti. Il presti­to com­p­lessi­vo dell’ anno ha vis­to l’ usci­ta di cir­ca 17 mila volu­mi, di cui 14.500 han­no riguarda­to il solo presti­to inter­no, men­tre più di 2500 testi sono rel­a­tivi al presti­to inter­bib­liote­cario. I generi che van­no per la mag­giore riguardano la per ragazzi, con 4560 testi in ces­sione, e la let­ter­atu­ra per adul­ti, con 5500 titoli che spaziano dalle opere clas­siche a quelle ital­iane, fino a quelle estere, specie ingle­si e amer­i­cane, per un totale di più di 10.000 presti­ti. Tra i lib­ri più let­ti, oltre all’ ormai notis­si­mo «Codice da Vin­ci», per i gio­vanis­si­mi vale la pena citare «Le cronache di Nar­nia». Una men­zione spe­ciale va alla sezione del­la che, oltre al mate­ri­ale car­taceo, prevede anche una parte di stru­men­ti didat­ti­ci mul­ti­me­di­ali divisi tra Vhs e Cd Rom inter­at­tivi e che, ingloban­do adul­ti e ragazzi, prevede la ces­sione annuale di 4300 prodot­ti cir­ca. Inoltre, la bib­liote­ca desen­zanese for­nisce anche un pic­co­lo servizio di emerote­ca, tenen­do per la dura­ta di un anno solare i numeri arretrati dei due quo­tid­i­ani bres­ciani, e fru­en­do di 33 abbona­men­ti a riv­iste di vario set­tore tra cui spic­cano Archeo, Art Dossier, Nation­al Geo­graph­ic, Limes, Airone, Gar­de­nia, Focus, Le Scien­ze. Il 2005 ha pre­vis­to anche la don­azione di cir­ca 923 lib­ri, 41 riv­iste e 17 opus­coli di diver­si argo­men­ti da parte del­la sig­no­ra Lean­dra Niz­zoli, di cui è sta­ta fat­ta una pri­ma cer­ni­ta nel set­tem­bre 2005, indi­vid­uan­do una ses­san­ti­na di pub­bli­cazioni ritenute più idonee al «range» del­la bib­liote­ca. Un capi­to­lo a parte mer­i­tano invece le inizia­tive cul­tur­ali svolte lo scor­so anno. La pre­sen­tazione di due lib­ri- doc­u­men­to sul­la Shoah e sul Fas­cis­mo, a fir­ma di Michele Sar­fat­ti «La Shoah in Italia», e di Spar­ta­co Gre­co «I campi del Duce», oltre alla viva tes­ti­mo­ni­an­za di Nedo Fiano, han­no aper­to la kérmesse di incon­tri nell’ ambito del­la «Gior­na­ta del­la Memo­ria». La «Gior­na­ta del Ricor­do», invece, ha vis­to la pre­sen­tazione del testo stori­co di Gio­van­ni Oli­va «Foibe», e la sil­loge poet­i­ca di Mirko Mal­tau­ro «I Sen­tieri del Fuo­co». L’ even­to cul­tur­ale di spic­co è sta­to tut­tavia il con­veg­no stori­co sui Catari, che ha mes­so in luce le vicende dell’ ere­sia catara nel ter­ri­to­rio garde­sano nel XII- XIII sec­o­lo. Una notev­ole mole di inizia­tive svolte nel 2005, dunque, sup­por­t­ate dal­lo zelante lavoro dei due respon­s­abili bib­liote­cari di Desen­zano, Francesco Per­mun­ian e Rober­to Lo Cur­so, che per il 2006, in col­lab­o­razione con l’amministrazione comu­nale e l’ asses­sore alla cul­tura Maria Vit­to­ria Papa, han­no in cantiere altri prog­et­ti di ampio respiro, di cui è sig­ni­fica­ti­vo citare il propos­i­to di orga­niz­zare a fine mag­gio un incon­tro con un noto diret­tore di un quo­tid­i­ano nazionale.

Parole chiave: - -