L’incontro organizzato dai Lions

In Duomo «conversazione» con il pittore Andrea Celesti

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Nel suo nono anno di attiv­ità, il Lions Club di Desen­zano, pre­siedu­to da Ste­fano Sor­li­ni, ha stret­to una sem­pre più profi­cua col­lab­o­razione con l’Am­min­is­trazione comu­nale del sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za, in par­ti­co­lare con l’asses­sore Maria Pia Papa. Moltepli­ci sono state le inizia­tive intrap­rese di comune accor­do e quelle orga­niz­zate dal Club, come ad esem­pio alcune com­mem­o­razioni e l’in­ter­es­sante espe­rien­za che ha vis­to coin­volti cir­ca 400 bam­bi­ni desen­zane­si cui è sta­ta data la pos­si­bil­ità di conoscere l’attività tra le quinte del­l’aero­por­to D’An­nun­zio di Bres­cia. Il Club Alta Veloc­ità chi­ud­erà la sua anna­ta il 16 luglio ed entro quel­la data ha in pro­gram­ma anco­ra delle man­i­fes­tazioni tra cui un impor­tante even­to orga­niz­za­to in col­lab­o­razione con il Comune di Desen­zano e il Dioce­sano di Bres­cia. Nel Duo­mo di Desen­zano, ques­ta sera alle ore 21 si ter­rà una con­ver­sazione su Andrea Celesti, il grande pit­tore veneziano, trasfer­i­tosi sul , intorno al 1680. Molti sono i cap­ola­vori che il Celesti ha las­ci­a­to nel nos­tro ter­ri­to­rio. Nar­ra­tori saran­no Beg­ni Redona, uno tra i mas­si­mi conosc­i­tori del­l’artista e diret­tore del­l’Uf­fi­cio Beni Cul­tur­ali del­la Dio­ce­si di Bres­cia e Giuseppe Fusari, con­ser­va­tore del Museo Dioce­sano e cura­tore del­la mostra.

Parole chiave: -