Curiosa iniziativa di Sandro Bottega

In Garda nelle grappe Alexander

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Una pic­co­la miniatu­ra in vetro sof­fi­a­to, che riprende i con­fi­ni del , all’in­ter­no di una bot­tiglia di grap­pa tre­vi­giana. E’ una delle nuove real­iz­zazioni delle Dis­til­le­ria Bot­te­ga di Conegliano, azien­da che da oltre mez­zo sec­o­lo si occu­pa del­la pro­duzioe e del­la com­mer­cial­iz­zazione di dis­til­lati di ogni tip, vini bianchi e rossi e liquori in genere. Un idea, quel­la con la bot­tiglia mar­ca­ta Alexan­der (uno dei brand del­la Dis­til­le­ria Bot­te­ga), par­tori­ta dal patron San­dro Bot­te­ga, al fine di “ringraziare” i garde­sani per la fidu­cia espres­sa nei con­fron­ti di moltissi­mi dei prodot­ti Bot­te­ga, ad iniziare pro­prio dalle grappe, che van­no molto forte in queste zone. “Un gesto di riconoscen­za e di sim­pa­tia”, affer­ma San­dro Bot­te­ga, “nei con­fron­ti di tutte queste per­sone, che han­no il Gar­da nel cuore e da quel che si reg­is­tra dalle ven­dite ogni anno, anche le nos­tre creazioni. Una bot­tiglia in vetro sof­fi­a­to dai mestri vetrai di Mura­no, che entr­erà, inizial­mente in edi­zione lim­i­ta­ta, nelle enoteche e negli eser­cizi di carat­tere enogas­tro­nom­i­co delle zone lacus­tri garde­sane, ma che con il tem­po arriverà in molti esem­plari anche un po’ in tut­to il ter­ri­to­rio nazionale”. L’azien­da del­l’hin­ter­land tre­vi­giano, è molto conosci­u­ta nel set­tore per i pro­pri marchi e per la qual­ità dei prodot­ti, ma è anche molto segui­ta dal mon­do dei collezion­isti di grappe artis­tiche, spar­si un po’ in tut­to il piane­ta, del resto come la Bot­te­ga stes­sa, che può con­tare sul­la pre­sen­za all’es­tero in cir­ca 80 pae­si nel mon­do, tra cui anche luoghi dove la grap­pa non è pro­prio la bevan­da tipi­ca locale, come Hawaii, Iso­la di Guam, Indone­sia e Thaiti. 

Parole chiave: