Dal rifugio Novezzina tra splendide faggete sino al rifugio Graziani. Fino ai fianchi meridionali del M.te Altissimo

In mountain bike al Monte Baldo

19/04/2007 in Curiosità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Ecco una bel­la ped­ala­ta in moun­tain bike alle falde del Monte , lun­go stra­dine ster­rate, sen­tieri, boschi e più comode strade asfaltate.Si parte dai pres­si del Rifu­gio Novezzi­na dove si tro­va un Orto Botan­i­co che val la pena vis­itare. Sal­en­do da Fer­rara Monte Bal­do si parcheg­gia nei pres­si di una strad­i­na ster­ra­ta che si diparte a destra, appe­na pri­ma di arrivare al Rifugio.Si ped­ala cir­con­dati da splen­di­di fag­gi sino alla sel­l­et­ta del Fontani­no del­la Tesa. Si las­cia a destra la strad­i­na che por­ta alla casci­na Gam­bona e si pros­egue dap­pri­ma in leg­gera disce­sa per poi risalire ad un’altra sel­l­et­ta poco dis­cos­ta dal­la Casci­na Prazagano.Sopra i mul­ti­col­orati boschi si ergono le scogliere roc­ciose del Monte Paloni e del­la Pun­ta di Redut­to: davan­ti a noi è vis­i­bile il Pas­so del Cer­bio­lo, che si rag­giunge pren­den­do la strad­i­na di destra con una nuo­va disce­sa segui­ta da una breve anche se rip­i­da risali­ta. Alla nos­tra destra si erge l’erboso Monte Cer­bio­lo: chi ha energie suf­fi­ci­en­ti potrebbe abban­donare qui la bici­clet­ta e salire per prati ed affio­ra­men­ti roc­ciosi sino alla panoram­i­ca som­mità, da dove si dom­i­na la Valle dell’Adige e lo sguar­do corre dai Lessi­ni alla Pia­nu­ra Vene­ta, dal Care­ga all’Adamello. Lassù, dove un tem­po cor­re­va il con­fine tra il Reg­no Lom­bar­do-Vene­to ed il Tiro­lo, si trovano anche resti di trincee del­la Pri­ma Guer­ra Mon­di­ale del 1915-’18.Dal pas­so del Cer­bio­lo si las­cia a destra una strad­i­na per con­tin­uare su un sen­tiero a mez­za­cos­ta (da qui alla Mal­ga Acquan­era molti trat­ti piut­tosto imper­vi sono da effet­tuar­si a pie­di). Il sen­tiero pas­sa sopra Mal­ga Fas­sole e pros­egue con numerosi salis­cen­di lun­go i fres­chi boschi del ver­sante set­ten­tri­onale del­la Pun­ta delle Redutte.Si arri­va così al fon­do di una val­let­ta, la si attra­ver­sa, si supera una sec­on­da val­let­ta e si esce dal bosco. Al suc­ces­si­vo biv­io si tiene la destra rag­giun­gen­do local­ità Acquenere ed un altro biv­io. Si las­cia a sin­is­tra una frec­cia per il Monte Telegrafo, si arri­va ad una pre­sa d’acqua e quin­di ad una strad­i­na. Seguen­dola a destra si scen­derebbe ad Avio; a sin­is­tra una como­da strad­i­na erbosa con­duce alla Mal­ga Aque­nere. Si pas­sa accan­to alla costruzione entran­do poco dopo in una spet­ta­colosa fagge­ta ed arrivan­do quin­di a Mal­ga Artilon­ci­no. S’attraversa un recin­to e si pun­ta ad un largo dos­so ton­deg­giante, dov’ è ospi­ta­ta la Mal­ga Artilone.Lasciata la mal­ga a destra, dopo pochi metri ci si tro­va sul­la stra­da Gen­erale Graziani: da qui chi fos­se già stan­co può tornare diret­ta­mente al rifu­gio Novezzi­na. E’ tut­tavia piacev­ole decidere di ped­alare sino al Rifu­gio Graziani sem­pre su stra­da asfal­ta­ta: si prende allo­ra a destra, si pas­sa accan­to agli impianti sci­is­ti­ci e si scende velo­ce­mente al Cav­al­lo di Novezza.Da qui una sali­ta a mez­za­cos­ta lun­go i fianchi merid­ion­ali del Monte Altissi­mo di Nago con­duce alla Boc­ca del Creer, accan­to alla quale sorge l’edificio del Rifu­gio Graziani. Molti da qui deci­dono di arrivare in bici sino al Rifu­gio Dami­ano Chiesa, ma ques­ta sali­ta la descriver­e­mo un’altra volta.Si tor­na alla Boc­ca di Navene, si risale sino ai pres­si del­la Mal­ga Artilone, si con­tin­ua a salire sino a cir­ca quo­ta 1625 e poi si scende pri­ma al Cav­al­lo di Novez­za e poi al Rifu­gio Novezzina.———-Itinerario: pres­si del rif. Novezzi­na 1230m cir­ca; Fontani­no del­la Tesa 1215m (km 1,3); Pas­so del Cer­bio­lo 1370m (km 5); Mal­ga Aque­nere 1382m (km 7,7); Mal­ga Artilon­ci­no 1437m (km 8,8); Mal­ga Artilone 1538m (km 9,5); Boc­ca di Navene 1425m (km 17 km); Rifu­gio Graziani 1620m (km 19,7); Boc­ca di Navene; pres­si di Mal­ga Artilone km 30); Cav­al­lo di Novez­za 1433m (km 33,5); pres­si del Rif. Novezzi­na km 36,2.Carte Topogra­fiche: IGM in scala 1:25.000 «Monte Bal­do» e «Monte Altissi­mo di Nago»; IGM 1:50.000 «Mal­ce­sine». Car­ta “Monte Bal­do” 1:25.000 dei grup­pi alpin­is­ti­ci veronesi.Notizie utili. Dis­liv­el­lo: 900 metri cir­ca com­pre­si i salis­cen­di. Seg­nalazioni bian­corosse e frecce.Il rifu­gio Novezzi­na, aper­to il fine set­ti­mana ha 35 posti. Tel. 045/6247162 o 045/6247065. Infor­mazioni allo 045–8004592.

Parole chiave: