Margherita Hack a Bardolino in occasione della manifestazione “Parole sull’Acqua”

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Una delle ultime “uscite” pub­bliche di Margheri­ta Hack, l’astrofisica mor­ta ieri a Tri­este, è sta­ta a Bar­dolino (Vr) in occa­sione delle man­i­fes­tazione “Parole sull’Acqua”. Domeni­ca 9 giug­no, col­le­ga­ta in stream­ing diret­ta­mente da casa, la “sig­no­ra delle stelle” ave­va parte­ci­pa­to all’incontro pro­mosso dal Comune con autori di fama nazionale. A coor­dinare il dibat­ti­to il gior­nal­ista Giuseppe Muraro affi­an­ca­to, nel­la ten­so strut­tura allesti­ta in Piaz­za del Por­to, dall’astronoma Cate­ri­na Boc­ca­to.

Un incon­tro sug­ges­ti­vo e di grande pro­fon­dità”, ricor­da l’assessore alla cul­tura che nei giorni prece­den­ti ave­va con­tat­ta­to diret­ta­mente la Hack, come sem­pre disponi­bile e sen­za par­ti­co­lari fil­tri se non Tatiana, la per­sona che l’assisteva da tem­po.

E pen­sare che quel­la sera”, riprende Fer­rari, “abbi­amo rischi­a­to di non avere il con­tat­to video per via di un tem­po­rale che si era abbat­tuto su Tri­este”. A ripristinare il col­lega­men­to la tena­cia del­lo stes­so asses­sore che insieme all’organizzazione del­la man­i­fes­tazione di Bar­dolino era rius­ci­ta a rag­giun­gere via cavo un vici­no del­la Hack che si era presta­to ad andare a bus­sare alla por­ta dell’astrofisica e comu­ni­car­le di ripristinare il tele­fono. “L’ho sen­ti­ta anche qualche giorno dopo per far­le gli auguri di buon com­plean­no”, chiosa Fer­rari. “Come sem­pre una voce gioviale e ser­e­na”.

 

 

Parole chiave: