Un libro curato da Mario Girardi raccoglie e presenta le immagini del ’900

In tre capitoli la vita di un paese

08/09/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

Un libro di fotografie per «entrare nell’album del­la memo­ria, sti­mo­lare a far riv­i­vere i ricor­di». Pre­sen­ta­to nel­la ser­a­ta con­clu­si­va de «L’Estate fotografi­ca», «Tor­ri: anda­ta e ritorno» raf­figu­ra «alcu­ni istan­ti del­la vita popo­lare del capolu­o­go e delle frazioni». Stam­pa­to con la pre­sen­tazione del gior­nal­ista è sta­to ideato e scrit­to da Mario Girar­di, noto in paese per la pas­sione per la . Cen­tocinquan­ta pagine per altret­tante foto, con cui Girar­di ha volu­to con­tribuire a «con­ser­vare il ricor­do di fat­ti, per­son­ag­gi ed avven­i­men­ti dagli inizi del 1900 fino agli anni ’70». Corre­date da didas­calie, sug­gerite spes­so dagli stes­si per­son­ag­gi ritrat­ti per «restare il più vici­ni pos­si­bile ai pro­tag­o­nisti», il vol­ume è divi­so in 3 capi­toli. Dagli inizi del ’900 agli anni ’20, dagli anni ’20 agli anni ’40, ovvero «gli anni del fas­cis­mo», ed infine dagli anni ’50 agli anni ’70, quel­li coin­ci­den­ti con il «boom eco­nom­i­co di Tor­ri». Tra le foto, rar­ità quali quel­la del­la pri­ma pag­i­na del 1° otto­bre 1925 de «La Garde­sana», il «quindic­i­nale apoliti­co dell’Associazione Garde­sana per la val­oriz­zazione del­la spon­da veronese del lago». Ques­ta pag­i­na era sta­ta ded­i­ca­ta dal­lo scrit­tore e gior­nal­ista Berto Bar­barani al pit­tore Ange­lo Dall’Oca Bian­ca, divenu­to allo­ra cit­tadi­no ono­rario di Tor­ri. Anco­ra, altre foto rel­a­tive al 1932, anno in cui un aereo pre­cip­itò in local­ità Sal­dam, e di cui oggi pochi san­no dell’avenimento e delle suc­ces­sive annu­ali com­mem­o­razioni durate fino alla sec­on­da guer­ra mon­di­ale. Il tito­lo del libro «deri­va dal­la volon­tà di fare un tuffo nel pas­sato, sen­za però mai perdere di vista il pre­sente», ha illus­tra­to Mario Girar­di. «In cir­ca un anno di lavoro — ha pros­e­gui­to — sono rius­ci­to a met­tere insieme queste vec­chie foto, con­tenute negli album e negli scant­i­nati o nei solai impolverati degli anziani di Tor­ri». Da ulti­mo, ma non cer­to in ordine d’importanza, va det­to che il rica­va­to del­la ven­di­ta del libro di Girar­di sarà devo­lu­to a favore del Cen­tro Gio­vanile, recen­te­mente edi­fi­ca­to dal par­ro­co di Tor­ri don Luciano De Agos­ti­ni. Il libro inoltre è sta­to ded­i­ca­to alle Pic­cole suore del­la Sacra Famiglia che «mer­i­ta­vano un seg­no tan­gi­bile e, soprat­tut­to una memo­ria indelebile qual è un libro, per il grosso con­trib­u­to dato allo svilup­po di Tor­ri». Ger­ar­do Musuraca

Parole chiave: