Inaugurato il 1° Colnago Cycling Festival

Di Luigi Del Pozzo

Si è svol­ta all’in­ter­no del­la sala Vines­sa del pres­ti­gioso Palaz­zo Tode­s­chi­ni di Desen­zano del Gar­da, l’in­au­gu­razione del­la 1a edi­zione del Cycling Fes­ti­val Desen­zano del Gar­da e del­la 2a Desen­zano del Gar­da (6a edi­zione del­la South­gar­da Road).

A dare il via uffi­ciale ai lavori, che impeg­n­er­an­no l’am­min­is­trazione comu­nale e l’ap­pa­ra­to orga­niz­za­ti­vo da qui fino al 4 mag­gio 2014, sono sta­ti il sin­da­co dott.sa , l’asses­sore allo sport e tur­is­mo Valenti­no Righet­ti e il cav. Ernesto Col­na­go.

«Ospiter­e­mo per il sec­on­do anno la man­i­fes­tazione – sono le parole del sin­da­co Leso – spo­stan­dola agli inizi di mag­gio. Come l’edi­zione pas­sa­ta, sarà un week-end di scin­tille. Siamo molto riconoscen­ti al cav­a­lier Col­na­go, che ha scel­to Desen­zano per ques­ta man­i­fes­tazione, che cre­do ci ren­da vera­mente gran­di a liv­el­lo inter­nazionale. Col­na­go-Desen­zano è un bel binomio»

Parole di sod­dis­fazione giun­gono anche dal­lo stes­so cav­a­lier Col­na­go, bri­an­zo­lo di orig­ine, ma con una par­ti­co­lare dedi­zione per Desen­zano: «Innanzi tut­to voglio ringraziare il sin­da­co e le autorità; sono tal­mente tan­ti anni che ho la casa qui che mi sen­to Desen­zanese. E’ sta­ta qua­si una scommes­sa quel­la del­l’edi­zione scor­sa e la gran­fon­do è anda­ta benis­si­mo. C’è molto inter­esse anche da parte egli stranieri per questo even­to. Desen­zano è nota per il lago, per l’arte e la cul­tura e vor­rei che lo fos­se anche per il ciclis­mo».

Sul­la stes­sa lin­ea d’on­da è l’asses­sore al bilan­cio con del­e­ga allo sport e al tur­is­mo, Valenti­no Righet­ti: «La man­i­fes­tazione è un’ot­ti­ma occa­sione per la pro­mozione del nos­tro ter­ri­to­rio; non solo del­la cit­tad­i­na, ma di tut­to il lago. In un momen­to dove si fa un gran par­lare di , ospitare una man­i­fes­tazione ciclis­ti­ca di mas­sa è una splen­di­da idea per rilan­cia­re il tur­is­mo in bici­clet­ta nelle nos­tre zone».

«Il nos­tro obbi­et­ti­vo è di andare oltre la soli­ta gran­fon­do – sono le parole di Tazio Pal­vari­ni, coor­di­na­tore del comi­ta­to orga­niz­za­tore – e di fornire al ciclista e alla sua famiglia una splen­di­da occa­sione per una breve vacan­za nel ponte del 1° mag­gio in una splen­di­da local­ità come Desen­zano. Sarà una grande fes­ta di tre giorni dove dare­mo spazio a tut­ti: dai bam­bi­ni alle famiglie e, ovvi­a­mente, ai gran­fondisti».

L’ap­pun­ta­men­to è quin­di per ven­erdì 2 mag­gio, quan­do la notte bian­ca desen­zanese, con il cen­tro stori­co in piena attiv­ità, darà il via a questo lun­go fine set­ti­mana, che ter­min­erà domeni­ca 4 mag­gio con la Gran­fon­do Col­na­go Desen­zano del Gar­da, pas­san­do per la pri­ma edi­zione del­la Ran­don­née Giro del Lago di Gar­da del saba­to mat­ti­na e la 5a Baby Bike, che ter­rà occu­pati centi­na­ia di bam­bi­ni il saba­to pomerig­gio.

Grande ker­messe ciclis­ti­ca la domeni­ca con la parten­za di buon’o­ra del­la 3a Gar­da Leg­end, ris­er­va­ta alle bici­clette da cor­sa ante 1987, quin­di la gran­fon­do, alla quale seguirà la 4a Fam­i­ly Bike con gus­to, la ped­ala­ta enogas­tro­nom­i­ca alla scop­er­ta dei Sapori del Gar­da aper­ta a chi­unque.