L'incontro promosso dal Comitato e e patrocinata dal Comune

Incontro per l’acqua a Prevalle

10/10/2009 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Domeni­ca 11 Otto­bre il Comi­ta­to L’Acqua di Prevalle ha indet­to una man­i­fes­tazione, col patrocinio del Comune di Prevalle, per rib­adire all’opinione pub­bli­ca la pro­pria posizione nei con­fron­ti del proces­so di pri­va­tiz­zazione che è in atto rel­a­ti­va­mente alla ges­tione dei servizi locali, quali l’energia, il ciclo dei rifiu­ti, i trasporti etc.  Tra questi servizi locali vi è anche l’erogazione dell’Acqua pota­bile che se com­prende la depu­razione e le fog­na­ture viene chiam­a­to servizio idri­co inte­gra­to ( SII ). La legge Gal­li del 1994 pun­ta­va alla razion­al­iz­zazione del set­tore polver­iz­za­to tra migli­a­ia di gestori che con­trolla­vano l’acqua a liv­el­lo nazionale. Il D.L. 15 del 09 set­tem­bre 2009 con­seg­na di fat­to l’acqua alle multi­nazion­ali affer­man­do che comunque entro il 2011 dovran­no ces­sare tutte le ges­tioni in house. Prevalle rap­p­re­sen­ta una delle ultime roc­cafor­ti “ dell’ in house”, infat­ti l’erogazione del’acqua pota­bile è anco­ra un servizio gesti­to dal Comune ed è per questo che qui ci riu­nire­mo per la nos­tra ped­ala­ta lun­go i luoghi dell’acqua. Ped­alere­mo lun­go Il Nav­iglio, vis­iter­e­mo il Fontanone. Qui nasce il Tor­rente Rudone in cui il Car­so Bres­ciano attra­ver­so mille riv­o­li di acque nascoste nell’ intesti­no del­la mon­tagna ritor­nano a mostrar­si all’improvviso. Luoghi e Beni Comu­ni che la log­i­ca mer­can­tilis­ti­ca fat­ta di intrec­ci politi­ci e inter­es­si pri­vati, vuole togliere alle Comu­nità ed affi­dar­li a gestori pri­vati sec­on­do regole di mer­ca­to. Ebbene noi dici­amo no a ques­ta log­i­ca ma dici­amo Si all’Acqua del sin­da­co, dici­amo Si alla ripub­bli­ciz­zazione delle Risorse Idriche. Ed anco­ra dici­amo Si all’Acqua pub­bli­ca gesti­ta da enti pub­bli­ci sot­to il con­trol­lo delle comu­nità locali che riap­pro­prian­dosi del pro­prio ruo­lo deci­dano che L’Acqua non è un Bene di ril­e­van­za eco­nom­i­ca ma ben­sì un dirit­to fon­da­men­tale per la vita umana. Con­fidi­amo che Domeni­ca sia una bel­la gior­na­ta per tut­ti col­oro che parteciper­an­no paci­fi­ca­mente e beat­a­mente a ques­ta ped­ala­ta di pochi chilometri nel­la tran­quil­la pia­nu­ra bres­ciana stret­ta tra il Chiese e le Pre­alpi goden­do del tepore di questo stra­or­di­nario autun­no. Con­fidi­amo nel­la pre­sen­za di molti bam­bi­ni in modo che questo sia un seg­nale di buon aus­pi­cio per una polit­i­ca che deve nascere dal bas­so e dimostrare che anche con pic­coli gesti si può cam­biare il cor­so delle cose. Così come un pic­co­lo col­i­brì con­tribuisce, con la sua pic­co­la goc­cia, a speg­nere l’incendio nel­la fores­ta, così anche noi pos­si­amo dare il nos­tro pic­co­lo con­trib­u­to per una grande causa.  Numerose le asso­ci­azioni che han­no dato il loro appog­gio alla man­i­fes­tazione: Coor­di­na­men­to Comi­tati Ambi­en­tal­isti Lom­bar­dia, A.G.E. Prevalle, Ass. Cul­tur­ale Alchechen­gi, Camp Bike Team, Comi­ta­to No alla Cava, Ass. Cul­tur­ale I Giorni, Grup­po Prevalle, Ass. Cul­tur­ale Iago, Asso­ci­azione Pesca Sporti­va La Prevallese, Moto­club Prevalle, Grup­po Musi­cale Prevalle, Comi­ta­to Bus del Fra’, Appeal. Rimarchi­amo anco­ra che l’attuale Ammin­is­trazione del Comune di Prevalle patroci­na la man­i­fes­tazione dan­do così un forte e pre­ciso seg­nale riguar­do le politiche ambi­en­tali e sociali.  Ritro­vo alle ore 09.30 pres­so il Bro­lo di Palaz­zo Morani, dove ped­a­lan­do lenta­mente per 17 chilometri per cir­ca due ore accom­pa­g­nati dalle per­cus­sioni del grup­po Appeal, per­cor­rere­mo le vie di Prevalle, Paitone e Nuv­o­len­to lun­go le Acque di Nav­iglio, Chiese, Rudone, Abate e Medici. 

Parole chiave: