Via al primo concorso canoro. Lo aveva chiesto al sindaco la cantante Spagna

Iniziano le selezioni per il festival dei piccoli

Di Luca Delpozzo
a.f

Si svol­ger­an­no saba­to prossi­mo nel­la sala civi­ca di palaz­zo Guar­i­en­ti le fasi iniziali di quel­la che potrebbe essere con­sid­er­a­ta un fes­ti­val di San­re­mo dei pic­coli. Per quel giorno infat­ti sono pre­viste le audizioni per la selezione di 12 bam­bi­ni da cinque a dieci anni che parteciper­an­no al pri­mo con­cor­so canoro «Castel­lo di Valeg­gio». La man­i­fes­tazione, orga­niz­za­ta dall’assessorato alla Cul­tura in col­lab­o­razione con la Pro Loco e il Cea (Cen­tro di edu­cazione artis­ti­ca), farà provare ai bam­bi­ni le emozioni del pal­cosceni­co domeni­ca 25 mar­zo alle 16 nel teatro Smer­al­do. In quel­la sede infat­ti si darà vita alla gara vera e pro­pria ed il vinci­tore sarà can­dida­to alle selezioni per lo «Zecchi­no d’oro». Viene così in parte accolto (anche se, per adesso, è lim­i­ta­to ai più pic­coli) l’in­vi­to fat­to al sin­da­co Faus­to Sachet­to dal­la can­tante valeg­giana Ivana Spagna che, durante un’assem­blea pub­bli­ca, ave­va sot­to­lin­eato l’im­por­tan­za di creare spazi per fare musi­ca, ma anche quel­la di orga­niz­zare dei con­cor­si canori. Nel­la parte­ci­pazione a qual­cuno di questi era nata la sua con­sapev­olez­za di pot­er intrapren­dere la lun­ga e dif­fi­cile stra­da del­la musi­ca leg­gera. Non man­ca, tra i fini del­la man­i­fes­tazione, oltre alla real­iz­zazione del­lo spet­ta­co­lo ed al coin­vol­gi­men­to delle numerose realtà sociali pre­sen­ti sul ter­ri­to­rio, il ris­volto benefi­co. Infat­ti ver­ran­no rac­colti dei fon­di des­ti­nati ai bam­bi­ni Paraguyani all’interno del «Prog­et­to Paraguay». Per ulte­ri­ori infor­mazioni sul­la man­i­fes­tazione riv­ol­ger­si ai numeri 045.8346252, 0338.7494113.