Il cantiere lavorerà 24 ore su 24, le prime auto solo a fine luglio

Iniziata la galleria tra Riva e Limone

28/02/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
l.b.

Sono iniziati lunedì i lavori di costruzione del­la nuo­va gal­le­ria che col­legherà Limone a Riva con le opere di bonifi­ca. L’opera è sta­ta affi­da­ta dal­la Provin­cia autono­ma di Tren­to alla soci­età Oberosler-Colli­ni, due aziende che «per far fronte all’impegno», spie­ga l’ingegner Pao­lo Nico­lus­si Pao­laz, del dipar­ti­men­to lavori pub­bli­ci del­la Provin­cia di Tren­to, «si sono tem­po­ranea­mente asso­ciate». I 960 metri di gal­le­ria e 160 di tun­nel di servizio saran­no sca­v­ati nel­la roc­cia a una media di 21 metri al giorno. Per quat­tro mesi lavor­eran­no 24 ore su 24 70 operai. Le triv­elle per­for­eran­no con­tem­po­ranea­mente par­tendo da tre pun­ti diver­si: nord, sud ed est, ovvero lato Limone, Riva e lago. In altre parole il buco che sarà fat­to dal lato est si innesterà per­pen­di­co­lar­mente rispet­to al tun­nel che sarà sca­v­a­to dalle triv­elle piaz­zate sui lati nord e sud. Il mate­ri­ale sot­trat­to alla mon­tagna è sta­to quan­tifi­ca­to in 90mila metri cubi. Ciò sig­nifi­ca che per 120 giorni 150 camion carichi di detri­ti faran­no la spo­la. A Tren­to han­no assi­cu­ra­to che il pri­mo lot­to di lavori si con­clud­erà a fine luglio è già da allo­ra il tun­nel sarà per­cor­ri­bile. Dopo la pausa esti­va inizierà la sec­on­da parte dell’opera con i lavori di rifini­tu­ra. I tren­ti­ni han­no pre­vis­to come uti­liz­zare il mate­ri­ale di risul­ta del lato rivano: servirà per allargare il lun­go­la­go D’Annunzio di Riva; ver­rà quin­di riqual­i­fi­ca­ta la zona litoranea che si tro­va in prossim­ità del­la cen­trale elet­tri­ca del Ponale con gia­r­di­ni, parcheg­gi, gaze­bo e altre strut­ture di servizio. Per questo inter­ven­to il Comune di Riva ha già stanzi­a­to 500 mil­ioni. (l.b.)