Iniziati i lavori per la passeggiata Rivoltella-Desenzano e presto la Spiaggia d’oro sarà “Spiaggia per tutti”

Parole chiave:
Di Redazione

Sono iniziati con il nuo­vo anno i lavori per la real­iz­zazione del trat­to di passeg­gia­ta, qua­si un chilometro, che con­tin­uerà il per­cor­so a lago tra Riv­oltel­la e Desen­zano. Il nuo­vo trat­to parte dal­la Spi­ag­gia d’oro per arrivare fino all’area verde di via Lario e rag­giun­gere, con il sec­on­do stral­cio, la Mara­tona in cen­tro stori­co.

Era sta­to approva­to dal­la Giun­ta comu­nale, il 19 agos­to scor­so, il prog­et­to esec­u­ti­vo del trat­to com­pre­so fra la Spi­ag­gia d’Oro e l’area comu­nale di via Lario. Questo pez­zo si aggancerà alla passeg­gia­ta esistente, che dal­la roton­da tra via Bor­go Di Sot­to e via Agel­lo, pas­san­do per il por­to di Riv­oltel­la, arri­va sino alla Spi­ag­gia d’oro. Com­ple­ta­ta ques­ta parte, resterà solo il pez­zo finale da via Lario alla Mara­tona, sec­on­do quan­to già pre­vis­to nel Pro­gram­ma delle opere pub­bliche 2015 e in cal­en­dario per il prossi­mo autun­no-inver­no.

Il prog­et­to, affer­ma il vicesin­da­co Rodol­fo Bertoni, «è con­sid­er­a­to non solo da ques­ta ammin­is­trazione, ma anche dagli oper­a­tori tur­is­ti­ci del­la nos­tra cit­tà, come strate­gi­co per un deci­si­vo rilan­cio tur­is­ti­co di Desen­zano, che neces­si­ta di nuove infra­strut­ture e di ammod­er­na­men­to di quelle esisten­ti, in par­ti­co­lare sul­la fas­cia a lago. La real­iz­zazione di quest’opera è sta­ta con­di­visa con gli stes­si oper­a­tori, che han­no accolto di buon gra­do la pro­pos­ta di des­tinare una quo­ta ril­e­vante del­la tas­sa di sog­giorno 2013 a questo inter­ven­to».

In cor­so d’opera c’è anche la riqual­i­fi­cazione e l’ampliamento del­la zona bal­n­eare del­la Spi­ag­gia d’oro, con la pre­dis­po­sizione di strut­ture e arre­di sec­on­do il prog­et­to pilota “Spi­ag­gia per tut­ti”, il pri­mo sul lago di Gar­da, volto a favorire l’accesso al lido e la disce­sa in acqua per tut­ti, “sen­za bar­riere”.

NUOVA PASSEGGIATA – L’intervento avvi­a­to nelle scorse set­ti­mane per la nuo­va passeg­gia­ta avrà come risul­ta­to 800 metri di per­cor­so pedonale, con un cam­mi­na­men­to largo due metri a bassis­si­mo impat­to ambi­en­tale, non vis­i­bile dal lago. Il tipo di strut­ture e i mate­ri­ali sono sta­ti scelti per la mas­si­ma inte­grazione con il trat­to già esistente che con­giunge Riv­oltel­la alla Spi­ag­gia d’Oro. «I lavori saran­no con­clusi, tem­po per­me­t­ten­do, entro l’estate 2015 – affer­ma il vicesin­da­co e asses­sore ai lavori Pub­bli­ci Rodol­fo Bertoni –. Si va dunque ver­so la con­clu­sione di un’opera di forte ril­e­van­za tur­is­ti­ca che con­sen­tirà l’accesso a trat­ti di spi­ag­gia attual­mente non rag­giun­gi­bili».

La passeg­gia­ta sarà real­iz­za­ta con assi di larice e ghi­a­ia “lev­o­cell” e seguirà la lin­ea di cos­ta alla quo­ta di 66 cen­timetri sul liv­el­lo medio del lago, anco­ran­dosi al lido e in parte alle fon­da­men­ta delle strut­ture dei padri Rogazion­isti. Tut­to il per­cor­so sarà illu­mi­na­to e acces­si­bile ai dis­abili e dota­to di alcu­ni pun­ti di sos­ta.

Il tran­si­to davan­ti all’Idroscalo è sta­to reso pos­si­bile gra­zie a un accor­do rag­giun­to con l’Aeronautica mil­itare – che da anni sem­bra­va il prin­ci­pale osta­co­lo al com­ple­ta­men­to del­la passeg­gia­ta – per garan­tire la sicurez­za delle strut­ture attra­ver­sate. L’investimento di 400mila euro per la real­iz­zazione di tale opera sarà cop­er­to per metà con gli introiti del­la tas­sa di sog­giorno del Comune e per metà dall’Autorità di baci­no laghi di Gar­da e Idro, in quan­to l’opera inter­es­sa il demanio lacuale. La stes­sa Autorità di baci­no seguirà tutte le pro­ce­dure con­cor­su­ali.

La giun­ta comu­nale, sem­pre il 19 agos­to scor­so, ha approva­to anche il prog­et­to di riqual­i­fi­cazione del­la spi­agget­ta di via Lario; anche qui i lavori inizier­an­no quest’anno. «L’intervento – con­tin­ua il vicesin­da­co Bertoni – prevede lo scav­al­ca­men­to da parte del­la nuo­va passeg­gia­ta del­la strut­tura in cemen­to esistente, prob­a­bil­mente un belvedere costru­ito negli anni dell’Alta Veloc­ità, e il rifaci­men­to e ampli­a­men­to dei servizi igien­i­ci. Le nuove rampe, come pure i servizi, saran­no acces­si­bili ai dis­abili. Nei pres­si dell’ingresso ver­rà real­iz­za­ta una piattafor­ma di 25 mq che potrà poi ospitare un pic­co­lo chiosco. Il verde esistente sarà intera­mente con­ser­va­to».

La spe­sa pre­vista per la sis­temazione di questo lido, fre­quen­ta­to soprat­tut­to dai desen­zane­si e a pochi pas­si dal cen­tro stori­co, ammon­ta a 130mila euro; anche in tal caso l’investimento è per metà a cari­co del Comune e per metà dell’Autorità di baci­no.

SPIAGGIA PER TUTTI – «Nel Piano opere pub­bliche 2013–2015, per garan­tire un adegua­to servizio ai cit­ta­di­ni e agli ospi­ti di Desen­zano e ren­dere mag­gior­mente fruibili le zone bal­n­eari del nos­tro ter­ri­to­rio comu­nale, è sta­to inser­i­to l’intervento di adegua­men­to del cen­tro bal­n­eare del­la Spi­ag­gia d’oro con il prog­et­to “Spi­ag­gia per tut­ti”», infor­ma il vicesin­da­co e asses­sore ai Lavori pub­bli­ci Rodol­fo Bertoni.

Sono iniziati i lavori per il pri­mo stral­cio del­la passeg­gia­ta a lago e, sul­la parte destra del­la Spi­ag­gia d’oro, l’amministrazione comu­nale ha dato avvio anche all’ampliamento del­la strut­tura bal­n­eare a servizio del lido, che attual­mente occu­pa una super­fi­cie di cir­ca 40 mq. Men­tre sul­la parte di sin­is­tra di ques­ta pecu­liare zona a lago, nel cor­so dell’anno, sarà riqual­i­fi­ca­to da parte dei pri­vati il ris­torante-pizze­ria con annes­sa area verde per­ti­nen­ziale.

In questo modo, riprende Bertoni, «la strut­tura ampli­a­ta, con un’estensione di cir­ca cen­to mq, sarà dota­ta di servizi (bag­ni, spoglia­toi e doc­ce) e di un nuo­vo locale bar con spazi acces­sori (antibag­no, spoglia­toio e bag­no per il per­son­ale), più un locale da adibire a mag­a­zz­i­no per il ricovero di attrez­za­ture bal­n­eari e di ausili per l’ingresso in acqua di per­sone dis­abili».

L’Autorità di baci­no del lago di Gar­da e di Idro real­izzerà tutte quelle opere nec­es­sarie per con­sen­tire l’accesso alla spi­ag­gia da parte di per­sone con dif­fi­coltà moto­rie e per favorire la loro entra­ta in acqua sen­za osta­coli, dotan­do il Cen­tro bal­n­eare di idonee e par­ti­co­lari car­rozzine a dis­po­sizione e di uno scivo­lo.

«L’amministrazione comu­nale – sot­to­lin­ea l’assessore Mau­r­izio Maf­fi, con del­e­ga a por­ti e spi­agge – si è resa imme­di­ata­mente disponi­bile per con­cretiz­zare questo prog­et­to pilota, del val­ore di cir­ca 40mila euro, finanzi­a­to dall’Autorità di baci­no e dal­la . Con orgoglio pos­si­amo affer­mare che questo tipo di inter­ven­to è il pri­mo che sarà real­iz­za­to sul lago di Gar­da e si inte­gra per­fet­ta­mente con la nuo­va area».

Per la riqual­i­fi­cazione del cen­tro bal­n­eare l’amministrazione comu­nale stanzierà com­p­lessi­va­mente 150mila euro.

 

Parole chiave: