Consiglio comunale a misura di ragazzi

Iniziativa alle scuole medie

10/03/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Elena Cerqui

La scuo­la media «28 Mag­gio 1974» di Maner­ba tiene a bat­tes­i­mo sta­mat­ti­na il «Con­siglio comu­nale dei ragazzi». Si trat­ta di una tap­pa fon­da­men­tale del per­cor­so didat­ti­co del lab­o­ra­to­rio civi­co pro­mosso dalle inseg­nati Camil­la Podavi­ni e Patrizia Vigo. Il cor­so ha vis­to i 24 alun­ni preparar­si alla nom­i­na del Con­siglio comu­nale dei ragazzi con la stesura di un rego­la­men­to, la preparazione del seg­gio e delle schede elet­torali. L’elezione del con­siglio è avvenu­ta a dicem­bre e cias­cuno dei 169 alun­ni del­la scuo­la, prove­ni­en­ti da Maner­ba, Moni­ga e Polpe­nazze, ha elet­to il rap­p­re­sen­tante del­la pro­pria classe. I nove con­siglieri prescelti sono Edmond Can­ga, Luca Berti­ni, Alma Roc­co, Eleono­ra Papa, Michele Maz­za­cani, Sara Miche­li­ni, Mar­co Fab­bro, Enri­ca Quaresmi­ni ed Alessan­dro Berti­ni. Inoltre nel cor­so dell’elezioni i ragazzi sono sta­ti chia­mati a scegliere anche lo stem­ma; ha vin­to quel­lo che unisce il ter­ri­to­rio alla vita dei ragazzi: tra il verde pro­fi­lo del­la e l’azzurro del lago, campeg­giano un libro e un pal­lone. Giun­ta e pri­mo cit­tadi­no sono sta­ti invece elet­ti all’interno del lab­o­ra­to­rio civi­co. Il sin­da­co è Kon­sue­lo Pil­ia, Andrea Pater­li­ni è l’assessore all’Ambiente, Ele­na Laz­zari­ni alla Cul­tura e Spet­ta­co­lo, Alice Lanci­ni ai Servizi Sco­las­ti­ci, Deb­o­ra Avi­go all’Igiene e San­ità e Camil­la Car­rara allo Sport e Tur­is­mo. Fit­to l’ordine del giorno del­la pri­ma sedu­ta del Con­siglio: si va dal­la pro­pos­ta di un incon­tro con i gen­i­tori degli alun­ni al pro­l­unga­men­to del­la pausa per la ricreazione, pas­san­do per l’ orga­niz­zazione di un tor­neo di cal­cet­to e pallavo­lo. Il Con­siglio dis­cuterà anche dell’idea di isti­tuire il con­cor­so «Chi l’ha vis­to». Ad ogni parte­ci­pante ver­rà data l’immagine di una pianta che dovrà trovare nel Par­co del­la Roc­ca; effet­tuare una map­patu­ra del­la zona, ricer­care le carat­ter­is­tiche del­la piante e fare un dis­eg­no. In stret­ta col­lab­o­razione con il lab­o­ra­to­rio civi­co opera anche il lab­o­ra­to­rio di uffi­cio stam­pa coor­di­na­to dal pro­fes­sore Piergiuseppe Pasi­ni che, come per ogni isti­tuzione che si rispet­ti, ha il com­pi­to di comu­ni­care le delib­er­azioni del Consiglio.

Parole chiave: