Hanno già aderito il Comune di Castiglione e la sezione provinciale del Coni, mentre i promotori fanno sapere che altri enti pubblici e privati hanno colto con entusiasmo la notizia dell'iniziativa

Iniziativa per i disabili Il «Progetto judo» raccoglie consensi

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Diego Albano

Han­no già ader­i­to il Comune di Cas­tiglione e la sezione provin­ciale del Coni, men­tre i pro­mo­tori fan­no sapere che altri enti pub­bli­ci e pri­vati han­no colto con entu­si­as­mo la notizia del­l’inizia­ti­va. A un paio di mesi dal­la nasci­ta, il prog­et­to «Io sono spe­ciale, fac­cio », pro­mosso dai soci coop di Cas­tiglione viag­gia con il ven­to in pop­pa: «Ora aspet­ti­amo l’ap­por­to dei pun­ti spe­sa del negozio Coop — affer­mano i coor­di­na­tori in una nota invi­a­ta alla stam­pa — che pos­sono essere con­ver­ti­ti invece che nel clas­si­co rega­lo in vitale sup­por­to eco­nom­i­co a ques­ta impor­tante inizia­ti­va». Si trat­ta di un prog­et­to sporti­vo ed educa­ti­vo ded­i­ca­to ai dis­abili men­tali, pro­mosso sul­lo sfon­do dell’«Anno europeo del­l’e­d­u­cazione attra­ver­so lo sport» (aper­to uffi­cial­mente in questi giorni) che fa del judo un otti­mo stru­men­to educa­ti­vo, nel­la con­vinzione «che lo sport per dis­abili è uno dei campi dove gli sportivi prat­i­cano per il solo gus­to di parte­ci­pare e dove gli allena­tori mira­no in modo chiaro alla cresci­ta del­l’in­di­vid­uo e non al risul­ta­to del cam­pi­one». Un mix di sport e sol­i­da­ri­età capace di rac­cogliere un numero cres­cente di ade­sioni, in vista delle prime uscite pub­bliche pre­viste per lunedì 2 feb­braio e saba­to 14 feb­braio: appun­ta­men­to pres­so il cen­tro com­mer­ciale Bena­co, alle ore 17, per la pre­sen­tazione del prog­et­to e l’e­si­bizione degli allievi dis­abili del mae­stro Vit­to­rio Serenelli.

Parole chiave: