Milletrecento studenti coinvolti nel progetto per la riduzione delle emissioni di CO2 realizzato in collaborazione con Innowatio.

Innoviamo insieme” nelle scuole di Desenzano del Garda

Parole chiave: -
Di Redazione

Dal 2008 la Com­mis­sione Euro­pea pro­muove azioni per sen­si­bi­liz­zare isti­tuzioni e cit­ta­di­ni sulle strate­gie di pre­ven­zione dei rifiu­ti, a par­tire dal­la Set­ti­mana euro­pea per la riduzione dei rifiu­ti (SERR) che si è svol­ta dal 19 al 27 novem­bre scor­so.

Dopo aver vin­to nel 2015 il pri­mo pre­mio del­la cat­e­go­ria Pub­bliche Ammin­is­trazioni, a Desen­zano la cam­pagna è mira­ta sul­la riduzione di uno dei rifiu­ti più ingom­bran­ti e peri­colosi, anche per­ché non imme­di­ata­mente vis­i­bile: il gas CO2 respon­s­abile dell’effetto ser­ra e dei cam­bi­a­men­ti cli­mati­ci. Il tito­lo scel­to per l’azione è infat­ti “Innovi­amo insieme per un mon­do con meno CO2“.

In feb­braio sono iniziati gli inter­ven­ti didat­ti­ci sull’importanza dell’energia con i ragazzi del­la scuo­la pri­maria e sec­on­daria di pri­mo gra­do, real­iz­za­ti dall’agenzia di comu­ni­cazione Mov­ing ADV di Milano che col­lab­o­ra per questo prog­et­to con Yousave Spa, soci­età del grup­po Innowa­tio con la quale l’Amministrazione comu­nale ha stip­u­la­to un accor­do in project financ­ing per l’efficientamento ener­geti­co dell’illuminazione pub­bli­ca e delle cen­trali ter­miche.

Le mis­ure di risparmio ener­geti­co già attuate a Desen­zano con­sentono di non dis­perdere in atmos­fera 177 tonnellate/anno di CO2, equiv­alen­ti all’anidride car­bon­i­ca assor­bi­ta da una fores­ta di 17.000 alberi.

Per le scuole pri­marie è sta­to prodot­to mate­ri­ale grafi­co col­orato e accat­ti­vante con per­son­ag­gi sim­pati­ci e vici­ni ai pro­tag­o­nisti dei fumet­ti. Per i ragazzi più gran­di l’approccio è più con­cre­to e prag­mati­co, lega­to all’esperienza dell’energia nel­la vita di tut­ti i giorni.

Gra­zie all’attiva col­lab­o­razione delle due direzioni didat­tiche, sono state coin­volte le clas­si le IV e V delle scuole statali pri­marie (22 clas­si, 503 alun­ni) e le I, II e III delle scuole sec­on­darie di pri­mo gra­do statali (33 clas­si, 798 alun­ni) per com­p­lessivi 1.301 ragazzi.

In una sec­on­da fase ver­rà coin­vol­ta la popo­lazione adul­ta e, con speci­fi­ci inter­ven­ti, la fas­cia del­la terza età.

L’iniziativa è pro­mossa con­giun­ta­mente dagli asses­so­rati all’Ecologia e Ambi­ente e all’Istruzione. I rispet­tivi asses­sori Mau­r­izio Maf­fi e Antonel­la Soc­ci­ni han­no fir­ma­to la let­tera di accom­pa­g­na­men­to riv­ol­ta alle famiglie inti­to­la­ta sig­ni­fica­ti­va­mente “Ener­gia: un bene prezioso da risparmi­are per ques­ta e per le prossime gen­er­azioni”.

«Il per­cor­so che ha fat­to di Desen­zano una cit­tà vir­tu­osa – si legge nel mes­sag­gio – ha sem­pre coin­volto i ragazzi e le loro famiglie con una serie di inizia­tive didat­tiche: dal­la rac­col­ta dei Raee (rifiu­ti elet­tron­i­ci) alla cam­pagna con­tro lo spre­co ali­menta­re nelle mense, dal­la pulizie dei por­ti e dell’entroterra alla sem­i­na e rac­col­ta agri­co­la in aree ver­di urbane, con for­mazione di un frut­te­to.

L’iniziativa che vi pro­poni­amo adesso in col­lab­o­razione riguar­da la riduzione dei con­su­mi ener­geti­ci, un tema che appas­siona i nos­tri ragazzi e ben si pres­ta ad appro­fondi­men­ti nelle materie sci­en­ti­fiche, oltre a cos­ti­tuire un ban­co di pro­va per i loro – e i nos­tri – com­por­ta­men­ti quo­tid­i­ani».

Le inizia­tive per sen­si­bi­liz­zare stu­den­ti e cit­ta­di­ni sul­lo spre­co di ener­gia si con­clud­er­an­no ven­erdì 24 feb­braio, gior­na­ta “M’illumino di meno”, fes­ta del risparmio ener­geti­co e degli stili di vita sosteni­bili. Dalle 18 alle 20 sarà prat­i­ca­to uno speg­n­i­men­to selet­ti­vo dell’illuminazione pub­bli­ca. La gior­na­ta è sta­ta iscrit­ta anche a “Cater­pil­lar”, pro­gram­ma in onda su Rai Due alle 18.30.

Il sin­da­co di Desen­zano Rosa Leso sot­to­lin­ea che «l’iniziativa è il sec­on­do ramo di uno stes­so per­cor­so vir­tu­oso: da un lato le azioni per l’efficienza ener­get­i­ca, la riduzione dei rifiu­ti e la rigen­er­azione urbana, un impeg­no inizia­to con l’adesione al Pat­to dei sin­daci, fir­ma­to a Brux­elles nel giug­no 2013; dall’altro le attiv­ità educa­tive per pro­muo­vere una nuo­va cul­tura e sen­si­bil­ità ambi­en­tale. Ringrazio gli asses­sori Maf­fi e Soc­ci­ni, che han­no saputo unire questi due aspet­ti».

Sui temi dell’energia, ven­erdì 24 e saba­to 25 feb­braio, a palaz­zo Tode­s­chi­ni e in piaz­za Malvezzi si ter­rà il “Gar­da Green Fes­ti­val” pro­mosso da Gar­da Uno. Un ric­co pro­gram­ma di con­veg­ni, mostre e incon­tri sul­la sosteni­bil­ità dei servizi pub­bli­ci. Pro­gram­ma det­taglia­to su www.gardaunoeventi.it.

 

 

Parole chiave: -