Sette rampe di prova, test, simulazioni e prototipi per garantire qualità e affidabilità dei processi di produzione. Frutto di una partnership con il Politecnico di Milano, FONDITAL inaugura un laboratorio di prova per i test sui prodotti finiti e sulla componentistica garantendo così il massimo livello di affidabilità dei sistemi.

Insieme al Politecnico di Milano, alla Fondital di Vobarno un laboratorio di prova unico al mondo

17/03/2010 in Economia
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Frut­to di una part­ner­ship con il Politec­ni­co di , FONDITAL inau­gu­ra un lab­o­ra­to­rio di pro­va per i test sui prodot­ti fini­ti e sul­la com­po­nen­tis­ti­ca garan­ten­do così il mas­si­mo liv­el­lo di affid­abil­ità dei sis­te­mi.  Ori­en­ta­ta, fin dal suo esor­dio, a garan­tire la migliore qual­ità e un alto con­tenu­to tec­no­logi­co del­la pro­pria pro­duzione, FONDITAL con­fer­ma questo stile di lavoro atti­van­do all’interno del­la pro­pria divi­sione di Ricer­ca & Svilup­po, un nuo­vo com­par­to di con­trol­lo che ha coin­volto alcu­ni dipar­ti­men­ti dell’autorevole ente uni­ver­si­tario, quali: — Dipar­ti­men­to di Fisi­ca Tec­ni­ca, coor­di­na­to dal prof. Ren­zo March­esi, per l’esecuzione di alcu­ni test sper­i­men­tali sulle Unità Ter­mi­nali di Riscal­da­men­to. — Dipar­ti­men­to di Scien­za e Tec­nolo­gie dell’Ambiente Costru­ito BEST , con il prof. Rober­to Chiesa, per l test sull’ottimizzazione dei cor­pi scal­dan­ti. — Dipar­ti­men­to di Chim­i­ca, Mate­ri­ali e Ingeg­ne­r­ia Chim­i­ca Giulio Nat­ta, con l’ing. Mar­co Ormellese, per lo stu­dio dei pro­ces­si di cor­ro­sione nei mate­ri­ali uti­liz­za­ti nel riscal­da­men­to.  Il prog­et­to risponde pien­amente all’obiettivo dell’azienda di por­si come for­n­i­tore glob­ale e qual­i­fi­ca­to nel set­tore ener­geti­co per il riscal­da­men­to, tes­tando inte­gral­mente i sis­te­mi uti­liz­za­ti per la gen­er­azione e la dis­tribuzione del calore negli ambi­en­ti, oltre che le unità ter­mi­nali di nuo­va gen­er­azione.  I plus di ques­ta mod­er­na strut­tura di anal­isi sono moltepli­ci e van­no dal miglio­ra­men­to delle per­for­mance dei sis­te­mi e incre­men­to dell’affidabilità dei prodot­ti, all’aumento del­la sicurez­za rispet­to agli stan­dard del mer­ca­to e al poten­zi­a­men­to dell’eco-compatibilità del­la pro­duzione.  Il lab­o­ra­to­rio è sud­di­vi­so in quat­tro ambiti d’attività: 1. set­tore gen­er­azione di calore — che include 7 rampe di pro­va per i gen­er­a­tori di calore e una cel­la per le prove a bas­sa tem­per­atu­ra 2. test per le unità ter­mi­nali di riscal­da­men­to — che com­prende una cam­era ter­mo­sta­t­i­ca sper­i­men­tale costru­i­ta sec­on­do la nor­ma­ti­va EN442 e un test idrauli­co a scop­pio 3. l’area di design e sim­u­lazione — che con­tiene una stazione HPC (High Per­for­mance com­put­ing) per lo stu­dio e la sim­u­lazione in ambito ter­mo-flu­ido­d­i­nam­i­co 4. l’officina pro­totipi —  dipar­ti­men­to com­ple­ta­mente attrez­za­to per la real­iz­zazione pro­toti­pale dei prodot­ti.  L’evoluzione futu­ra di questo polo tec­no­logi­co, oggi pun­ta di dia­mante del repar­to di R&S FONDITAL, prevede il poten­zi­a­men­to dell’unità di sim­u­lazione ter­mo-flu­i­do-dinam­i­ca e l’incremento del test­ing sui gen­er­a­tori a fonti rin­nov­abili, così da sostenere a 360° le attiv­ità di piani­fi­cazione, ese­cuzione e con­trol­lo dei pro­ces­si che guidano la pro­duzione e i servizi azien­dali, ad ulte­ri­ore garanzia di seri­età ed affid­abil­ità. Nota Eco­nom­i­ca­FON­DI­TAL Spa è il pri­mo pro­dut­tore al mon­do di radi­a­tori pres­so­fusi in allu­minio ed è leader di mer­ca­to a liv­el­lo inter­nazionale. Prog­et­ta e pro­duce inter­na­mente sis­te­mi per il riscal­da­men­to, riconosciu­ti per la qual­ità e la garanzia di dura­ta nel tem­po, l’innovazione di prog­et­to, il raf­fi­na­to design, oltre ad una forte e con­sapev­ole atten­zione all’ambiente pos­ta in tut­ti i pro­ces­si pro­dut­tivi del Grup­po.  Una ges­tione ocu­la­ta degli inves­ti­men­ti, un’organizzazione inter­na ori­en­ta­ta all’efficienza ed alla mas­si­ma ottimiz­zazione dei ruoli, l’utilizzo di risorse umane qual­ifi­cate e moti­vate e una cap­il­lare e orga­niz­za­ta rete com­mer­ciale per l’Italia e l’estero, unite all’elevata poten­zial­ità pro­dut­ti­va delle diverse divi­sioni, han­no per­me­s­so all’azienda di con­quistare una posizione di pri­mo piano nel com­par­to mon­di­ale del riscal­da­men­to già dal 1970.  750 dipen­den­ti, 199 mil­ioni di euro di fat­tura­to nel 2008, 45.000 mq di super­fi­cie di sta­bil­i­men­to, recen­te­mente rin­no­va­to e amplia­to, sono questi i numeri che rap­p­re­sen­tano un’impresa forte, sol­i­da e dinam­i­ca, in con­tin­ua espan­sione, atten­ta alle sfide di mer­ca­to e in gra­do di muo­vere e svilup­pare econo­mia, antic­i­pan­do gli sce­nari glob­ali.  Il mod­ernissi­mo lab­o­ra­to­rio di Ricer­ca & Svilup­po FONDITAL impeg­na quo­tid­i­ana­mente un team di ingeg­neri  e tec­ni­ci esper­ti che lavo­ra­no, in per­fet­ta sin­to­nia con l’unità di prog­et­tazione ed il repar­to pro­dut­ti­vo,  all’implementazione di ele­men­ti e soluzioni all’avanguardia per il set­tore del riscal­da­men­to domes­ti­co, attra­ver­so lo svilup­po e l’applicazione delle più recen­ti tec­nolo­gie ed il costante con­fron­to con le prin­ci­pali inno­vazioni pre­sen­ti nel panora­ma inter­nazionale del set­tore.   I marchi di qual­ità NF e N attes­tano la con­for­mità dei radi­a­tori FONDITAL alle norme europee in vig­ore (UNI EN 442), oltre alla cer­ti­fi­cazione UNI EN ISO 9001/2000 rilas­ci­a­ta dall’Ente Det Norske Ver­i­tas (DNV) che garan­tisce la mas­si­ma qual­ità nel­la fab­bri­cazione di radi­a­tori in allu­minio pres­so­fu­so ed estru­so e per la fab­bri­cazione ed assis­ten­za di radi­a­tori a gas, con­fer­man­do uno stile e una filosofia di lavoro da sem­pre ori­en­tati alla Qual­ità.  FONDITAL ha fat­to, e con­tin­ua a fare, del­la sosteni­bil­ità, inte­sa nel mod­er­no sig­ni­fi­ca­to glob­ale dell’impresa, che coin­volge il rispet­to dell’ambiente, l’etica del lavoro, il ruo­lo e la respon­s­abil­ità sociale, un fat­tore deter­mi­nante del pro­prio suc­ces­so.   Una polit­i­ca pro­dut­ti­va atten­ta e con­sapev­ole del val­ore dell’ecosistema, si tra­duce in inves­ti­men­ti e risorse ind­i­riz­za­ti a prog­et­ti di miglio­ra­men­to degli impianti e dei pro­ces­si di lavo­razione – quali il con­teni­men­to delle emis­sioni indus­tri­ali, il ricor­so a tec­nolo­gie pulite e l’azzeramento del­la pro­duzione di rifiu­ti — al fine di favorire il risparmio ener­geti­co e priv­i­le­gia­re le tec­nolo­gie eco com­pat­i­bili a ridot­to impat­to ambi­en­tale, garan­ten­do agli inter­locu­tori FONDITAL un part­ner pro­mo­tore di uno svilup­po real­mente sostenibile. 

Parole chiave: