Sesta gara e quarta vittoria consecutiva per l’equipaggio che adesso ha cinque punti di vantaggio su Garda

Insuperabile la bissa Ichtya

25/07/2000 in Sport
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Alvaro Joppi

Ichtya insu­per­abile. L’armo di Peschiera saba­to in not­tur­na ha mes­so a seg­no il quar­to suc­ces­so con­sec­u­ti­vo ponen­do così, anche se restano quat­tro gare anco­ra da dis­putare, una sostanziale ipote­ca per non cedere la , il mas­si­mo tro­feo remiero del Gar­da già vin­to lo scor­so anno. Il quar­tet­to con al pri­mo remo Pao­lo Tac­coni, al sec­on­do Mas­si­mo Rai­mon­di e rispet­ti­va­mente Osval­do e Ste­fano Maz­zure­ga al ter­zo e quar­to, di fronte al pub­bli­co delle gran­di occa­sioni sti­pa­to sul lun­go­la­go Mar­coni, ha dimostra­to di trovar­si in grande for­ma e pot­er puntare anche a super­are quelle sei vit­to­rie messe a seg­no dal­la Bis­sa Peschiera nel palio remiero del ’96 che diede per la pri­ma vol­ta ai rema­tori artil­i­cen­si l’ambita Bandiera. Lo si è vis­to in modo chiaro nel­la manche di saba­to quan­do par­ti­ta for­tis­si­mo la Ichtya ha fat­to da lep­re per l’intera gara per poi, a cinquan­ta metri dal­la boa di arri­vo, dare un seg­no esaltante del­la poten­za del quar­tet­to con un travol­gente rush, tan­to da stac­care di ben cinque sec­on­di la bis­sa di Gar­da e sei la ; risul­ta­ta leg­ger­mente attar­da­ta per avere al largo toc­ca­to la boa del­la , e qua­si mez­zo min­u­to alla Sirenet­ta di Gar­done. «Meglio di così non pote­va andare», affer­ma esul­tante Gian­fran­co De Isep­pi pres­i­dente del­la remiera di Peschiera. «Se non ci saran­no cali di for­ma dif­fi­cil­mente ced­er­e­mo il tro­feo». In clas­si­fi­ca infat­ti sono già cinque i pun­ti di van­tag­gio sul­la bis­sa Gar­da e sette sul­la Bar­dolino gli altri due armi verone­si del terzet­to che gui­da la grad­u­a­to­ria provvi­so­ria. La man­i­fes­tazione è entra­ta nel vivo già alla pri­ma manche, dopo che la schiera di rema­tori, con labari benedet­ti dal par­ro­co don Sac­chel­la, han­no sfi­la­to per le vie del paese accom­pa­g­nati dalle note del­la pic­co­la Ban­da di Gar­da e il momen­to di silen­zio in ricor­do di fed­eri­co Dane­si, il gio­vane atle­ta dell’Olimpia Lazise rimas­to vit­ti­ma di un inci­dente stradale. In acqua quat­tro equipag­gi verone­si com­pre­sa la bis­sa Laci­si­um con ai remi l’unica rap­p­re­sen­tante fem­minile Clau­dia Tode­sco. Bat­te­ria viva­ciz­za­ta da due esaltan­ti tes­ta a tes­ta: tra Ade­laide di Gar­da e Preon­da per il pri­mo pos­to con suc­ces­so del­la bar­ca di Bar­dolino, e quel­lo tra la Laci­si­um, alquan­to sfor­tu­na­ta per avere rot­to una pala di un remo rius­ci­ta comunque a impor­si sul­la Tor­ri­cel­la di Cas­sone. A scatenare i fans locali è sta­ta la Bir­ba, l’altra bar­ca lacisiense rius­ci­ta a spun­tar­la per un sof­fio sul­la Sebi­na del lago d’Iseo segui­ta dal­la Bena­cense di Toscolano Mader­no e dal­la Bet­ty di Cas­sone. Quat­tro equipag­gi tut­ti bres­ciani quel­li sce­si in acqua nel­la bat­te­ria suc­ces­si­va con en plein del­la Clu­san­i­na e nell’ordine Portesina di Portese, Vil­lanel­la di Gargnano e Serenis­si­ma di Salò. La pre­mi­azione in piaz­za Vit­to­rio Emanuele II, sti­pa­ta, con sul pal­co il sin­da­co Luca Sebas­tiano, l’assessore al bilan­cio Ren­zo Frances­chi­ni, il del­e­ga­to alle man­i­fes­tazioni Rober­to Cam­pag­nari, l’on. Pier­al­fon­so Frat­ta Pasi­ni, il sin­da­co di Bar­dolino Arman­do Fer­rari e l’assessore allo sport Gino Vio­la. Omag­gio flo­re­ale da parte di Sebas­tiano a Clau­dia Tode­sco la rema­trice lacisiense e ad Anna D’Amico, da parte dei rema­tori, ex pres­i­dente del­la Lega Bisse del Gar­da e Iseo. L’appuntamento ora è per saba­to prossi­mo 29 a Gar­done Riv­iera; poi, il 5 agos­to, l’intera carovana delle bisse tor­na sul­la spon­da veronese con la rega­ta di Cas­sone di Mal­ce­sine di Bar­dolino il 19 e finale a Peschiera il 26. Alvaro Jop­pi Clas­si­fi­ca «Bandiera del lago» dopo la 6ª rega­ta: 1) Ichtya pun­ti 179; Gar­da 174, Bar­dolino 172; Clu­san­i­na 161; Portesina 157; Sirenet­ta 155; Vil­lanel­la 154; Sebi­na 139; Serenis­si­ma 138; Bir­ba 136; Bena­cense 125; Preon­da 123; Bet­ty 113; Laci­si­um 107; Cas­sone 106; R. Ade­laide 101.

Parole chiave: