Intervento a Limone del Garda della Guardia Costiera per l’affondamento di una unità da diporto

20/04/2020 in Attualità
Di Redazione

Ques­ta mat­ti­na una pat­tuglia del­la è inter­venu­ta nel por­tic­ci­o­lo di Limone del Gar­da per le nec­es­sarie ver­i­fiche di pre­ven­zione ambi­en­tale a segui­to del­la pre­sen­za di un’unità da dipor­to affon­da­ta. Ver­i­fi­ca­to che non si era in pre­sen­za d’inquinamento del­lo spec­chio acqueo, il per­son­ale del­la ha rin­trac­cia­to il pro­pri­etario e lo ha invi­ta­to a provvedere al recu­pero dell’imbarcazione e al ripristi­no dei luoghi infor­man­do nel con­tem­po l’Autorità di baci­no ed il Comune di Limone del Gar­da.

Dall’analisi svol­ta dal per­son­ale mil­itare inter­venu­to è sta­to appu­ra­to che l’unità si trova­va ivi ormeg­gia­ta da tem­po sen­za alcun inter­ven­to di ordi­nar­ia manuten­zione e l’affondamento è sta­to dovu­to pre­sum­i­bil­mente alle abbon­dan­ti piogge delle ultime ore.

Con­tin­ua sen­za sos­ta l’attività dei mil­i­tari del 1 Nucleo Mezzi Navali Guardia Costiera del , dipen­dente dal­la Direzione Marit­ti­ma di Venezia, che oltre alle nor­mali attiv­ità d’istituto, svolge con i mezzi navali asseg­nati anche ver­i­fiche sul rispet­to delle dis­po­sizioni in mate­ria di con­teni­men­to e ges­tione dell’emergenza da Covid 19.

In tale con­testo, saba­to 18/04, a segui­to di mirati con­trol­li por­tu­ali, il per­son­ale del­la motovedet­ta CP 862 ha pro­ce­du­to a ver­bal­iz­zare due per­sone che, sen­za com­pro­va­to moti­vo, cir­cola­vano nel sor­gi­tore di Desen­zano.