Oggi il convegno

Ippoterapia una chance per i disabili

Di Luca Delpozzo
m.to.

Anche nel bas­so Gar­da si sta dif­fonden­do sem­pre più la cosid­det­ta «pet ther­a­py», la ter­apia che, con l’ausilio di un ani­male domes­ti­co, può tal­vol­ta con­tribuire a far calare lo stress o l’an­sia di un indi­vid­uo, soprat­tut­to se anziano. In par­ti­co­lare il cav­al­lo può fornire un validis­si­mo sup­por­to ter­apeu­ti­co per un dis­abile. A con­clu­sione del­l’an­no del dis­abile, l’asses­so­ra­to provin­ciale alla For­mazione ha pro­mosso una serie di inizia­tive per sen­si­bi­liz­zare la popo­lazione. Per fare il pun­to del­l’evoluzione del­l’ip­poter­apia, ques­ta mat­ti­na con inizio alle 9.30 nel palaz­zo del Tur­is­mo di Desen­zano, si svol­gerà un con­veg­no sul­la for­mazione pro­fes­sion­ale e sul­la realtà del­l’e­quitazione inte­gra­ta per per­sone dis­abili o con svan­tag­gio sociale. Dopo i salu­ti del­l’asses­sore Enri­co Mat­tin­zoli, del pres­i­dente del­la Provin­cia Alber­to Cav­al­li e del sin­da­co Fioren­zo Pien­az­za seguiran­no gli inter­ven­ti di vari rela­tori e ricer­ca­tori. Coordinerà il gior­nal­ista Fran­co Mamo­la. Nel frat­tem­po, piaz­za Malvezzi ver­rà trasfor­ma­ta in un maneg­gio con la pre­sen­za di un grup­pet­to di pony per la gioia dei più pic­coli. Delle inzia­tive ha par­la­to Mat­tin­zoli: «Occor­rerà la for­mazione di 15 spe­cial­isti che si potrà con­cretiz­zare attra­ver­so l’or­ga­niz­zazione di un mas­ter di 200 ore; se l’ip­poter­apia viene appli­ca­ta dif­fusa­mente, il con­tat­to diret­to con l’an­i­male e l’im­peg­no a rimanere in equi­lib­rio risul­ta per i dis­abili un’op­por­tu­nità in più di recu­pero e ried­u­cazione. Ser­vono però ani­mali ma soprat­tut­to — con­clude l’asses­sore provin­ciale — per­sone qual­ifi­cate. Ecco spie­ga­to il cor­so gesti­to dal­l’Engea che pren­derà il via in pri­mav­era al cen­tro Gea «La Basia» di Puegnago».