Venerdì 18 luglio a Castiglione delle Stiviere (MN)

Irene Grandi in concerto

Di Luca Delpozzo

E’ par­ti­ta per un nuo­vo lun­go viag­gio e pas­sa adesso anche dal­la Lom­bar­dia la Gian­bur­ras­ca del­la sce­na rock ital­iana, che la vedrà pro­tag­o­nista di numerose ser­ate in giro per l’Italia. Irene Gran­di sarà infat­ti di nuo­vo pro­tag­o­nista del­l’es­tate musi­cale 2008, con una serie di date dal vivo che la porter­an­no su e giù per la penisola.La novità di questo tour esti­vo è che la can­tante toscana porterà in giro due spet­ta­coli dal vivo diver­si l’uno dal­l’al­tro: due tour in uno, insom­ma, con alcune tappe in ver­sione unplagged ed altre in ver­sione rockettara.Sarà unplagged il con­cer­to che Irek (per i fans) ter­rà a Cas­tiglione delle Stiviere (Man­to­va) il 18 luglio prossi­mo, pres­so il teatro all’aperto in Piaz­za­le Olimpo e con inizio alle ore 21. Il con­cer­to, orga­niz­za­to dall’agenzia Even­thia in col­lab­o­razione con Cit­tà di Cas­tiglione delle Stiviere — Isti­tuzione dei Servizi Cul­tur­ali — Asses­so­ra­to alle Man­i­fes­tazioni e Cul­tura, sarà l’unica tap­pa esti­va in Lom­bar­dia dell’artista che pro­por­rà i suoi più amati suc­ces­si in un con­cer­to che riper­corre la sua car­ri­era, ener­gi­ca e vitale, ani­ma rock e soul.Irene ripro­por­rà dunque il già col­lauda­to e ampia­mente apprez­za­to con­cer­to unplugged, che ha ottenu­to un gran­dis­si­mo suc­ces­so nel­lo scor­so tour inver­nale: Irene, con la sua voce pro­fon­da e mer­av­igliosa, accom­pa­g­na­ta dal­la sua band e quat­tro archi, in uno spet­ta­co­lo inti­mo ed ele­gante. A gran­dis­si­ma richi­es­ta, Irene pre­sen­terà uno show dal vivo, cari­co del­l’en­er­gia che la con­trad­dis­tingue ma anche del­la mor­bidez­za dell’orchestra, con in scalet­ta i brani più amati del­la sua carriera.La ver­sione unplugged del­lo spet­ta­co­lo non impedirà di cer­to all’artista Irene Gran­di di mostrare al suo pub­bli­co il lato del­la rock­et­tara, solare e vitale, che tut­ti conos­ci­amo: è dota­ta infat­ti di tal­en­to vocale puris­si­mo in gra­do di spaziare dal pop al rock più “duro” fino all’attuale dimen­sione di inter­prete raffinata.Ed è pro­prio la friz­zante artista toscana che rac­con­ta ques­ta scelta ai micro­foni del­la stam­pa dicen­do: “Dopo l’esperienza del tour inver­nale, che mi ha dato gran­dis­si­ma sod­dis­fazione a liv­el­lo artis­ti­co oltre che un con­tat­to più inti­mo con il pub­bli­co, mi sen­ti­vo triste all’idea che questo mer­av­iglioso esper­i­men­to fos­se fini­to, per cui ho deciso di portare il teatro all’aperto!”.