Ha ottenuto uno straordinario successo la terza edizione di Italia in Rosa, che ha tenuto banco nel weekend del 5 e 6 giugno a Moniga del Garda e Lazise: sulla sponda bresciana raddoppiate le presenze rispetto allo scorso. All’azienda agricola Leali di Monteacuto (Puegnago sul Garda) il Trofeo Pompeo Molmenti 2010 per il Chiaretto Garda Classico più piacevole.

Italia in rosa, boom di presenze a Moniga del Garda

07/06/2010 in Attualità
Di Luca Delpozzo

E’ pro­prio il caso di dir­lo: il suc­ces­so del­la terza edi­zione di Italia in Rosa è anda­to oltre lep­iù… rosee pre­vi­sioni. Nel week­end del 5 e 6 giug­no sono sta­ti oltre 3400 i vis­i­ta­tori tran­si­tati da Moni­ga del Gar­da per l’appuntamento con la più impor­tante vet­ri­na nazionale ded­i­ca­ta ai vini rosati.Rispetto allo scor­so anno le pre­sen­za sono più che rad­doppi­ate – affer­ma il pres­i­dente del Con­sorzio Gar­da Clas­si­co, -. Nonos­tante questo tut­tavia la man­i­fes­tazione si è man­tenu­ta ele­gante e raf­fi­na­ta nel tono, come richiede la nobiltà di un grande come il , che l’ha fat­ta da padrone dom­i­nan­do un ban­co d’assaggio dove era­no pre­sen­ti oltre 300 etichette di pro­duzioni in rosa prove­ni­en­ti da tut­ta Italia”.Ad assi­cu­rare un liv­el­lo supe­ri­ore di pro­fes­sion­al­ità all’evento è sta­to anche il pic­co­lo “plo­tone” di 50 som­me­li­er Ais giun­ti a Moni­ga per illus­trare par­ti­co­lar­ità e pro­fi­lo del Chiaret­to ai vis­i­ta­tori, che han­no affol­la­to le degus­tazioni gui­date con­fer­man­do come l’interesse per il Chiaret­to Gar­da Clas­si­co sia anco­ra in cresci­ta esponenziale.Ai som­me­li­er dell’Ais è sta­to affida­to anche il com­pi­to di eleg­gere il vinci­tore del tradizionale Tro­feo Pom­peo Mol­men­ti, ded­i­ca­to alla memo­ria del sen­a­tore veneziano che pro­prio a Moni­ga cod­i­ficò per pri­mo oltre un sec­o­lo fa il meto­do pro­dut­ti­vo del Chiaret­to. Ad aggiu­di­car­si il pre­mio, per il sec­on­do anno con­sec­u­ti­vo, è sta­ta l’azienda agri­co­la Leali di Mon­tea­cu­to, che si tro­va nell’omonima pic­co­la frazione di Pueg­na­go del Garda.Protagonisti di rilie­vo anche i Chiaret­ti cug­i­ni di Bar­dolino, sul­la spon­da veronese, dove Italia in Rosa ha rad­doppi­a­to andan­do in sce­na in con­tem­po­ranea nel­la sede del­la di Lazise.Un col­lega­men­to che ha indub­bi­a­mente fun­zion­a­to – dice Lui­gi Alber­ti, asses­sore al tur­is­mo del Comune di Moni­ga e vice-pres­i­dente del Con­sorzio del­la Riv­iera dei Limoni e dei Castel­li -. E’ impor­tante pros­eguire su ques­ta stra­da nell’ottica vin­cente di una pro­mozione con­giun­ta del lago di Gar­da inte­so come uni­ca entità territoriale”.Da rimar­care anche la pre­sen­za a Moni­ga di del­egazioni estere prove­ni­en­ti anche dagli Usa e di gior­nal­isti prove­ni­en­ti non solo da tut­ta Italia ma anche da vari Pae­si europei.Ulteriore dimostrazione – con­clude il pres­i­dente Bonomo — del con­sol­i­da­men­to di una man­i­fes­tazione alla quale il mes­sag­gio forte di coe­sione fra le due sponde del lago ha por­ta­to indub­bi van­tag­gi”.