Anteprima nazionale e europea a Salò: «007 Quantum» sarà nelle sale, dopo mesi di riprese costellate di gravi incidenti

James Bond debutta sul lago

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Gerardo Musuraca

James Bond e la sua mit­i­ca Aston Mar­tin sbar­cano, in antepri­ma nazionale ed euro­pea, sul­la spon­da bres­ciana del . È pre­vista il 6 novem­bre, alle 20.30, al cin­e­ma Cristal di Salò, l’anteprima di «Quan­tum of Solace», tito­lo ital­iano: «007 Quan­tum». La «loca­tion» dell’anteprima, per 500 invi­tati, è un trib­u­to al Gar­da dopo che, nell’aprile scor­so, alcune scene di spet­ta­co­lare insegui­men­to era­no state girate in ter­ra veronese, trenti­na e nel bres­ciano. Come a volte accade però, la realtà ave­va super­a­to di gran lun­ga la fan­ta­sia e i «bot­ti», con le autovet­ture lan­ci­ate a tut­ta veloc­ità in mez­zo a finte spara­to­rie, insegui­men­ti e caram­bole di ogni tipo, sul Gar­da c’erano sta­ti per davvero. Con fer­i­ti, anche gravi, ma sen­za esi­ti fatali.«Proprio questo momen­to», com­men­ta ora il con­sigliere del­e­ga­to al com­mer­cio di Mal­ce­sine, Mar­i­an­gela Trimel­oni, «è il momen­to in cui bisogna sfruttare al mas­si­mo l’uscita del­la pel­li­co­la per pro­muo­vere e fare conoscere il ter­ri­to­rio garde­sano e Mal­ce­sine in par­ti­co­lare». «Sono anco­ra vivi», ricor­da inoltre l’assessore Roc­co Tes­ta, del­e­ga­to dal sin­da­co a seguire le riprese del film, l’uomo che ha dovu­to sbrogliare grane, per­me­s­si o autor­iz­zazioni nec­es­sarie alla pro­duzione in quei giorni, «i ricor­di e l’eco delle riprese, del­la pos­si­bile visi­ta in incog­ni­to di Daniel Craig, e tut­to quan­to è ruo­ta­to attorno a ques­ta saga mondiale».Soprattutto gli inci­den­ti, che da sim­u­lati si sono trasfor­mati più volte in realtà. Nei due più gravi, uno a cav­al­lo tra Tor­bole e Mal­ce­sine, e l’altro sul­la spon­da bres­ciana, tra Limone e Tremo­sine, uno stunt­man e un pilota del­la pro­duzione sta­vano per fare davvero la fine che di soli­to, nel­la finzione, è ris­er­va­ta ai «cat­tivi». Saba­to 19 aprile, alle 6.30, la sfrec­ciante Aston Mar­tin scu­ra, gui­da­ta dal pilota inglese Jonathan Dunn Fras­er, era fini­ta nel Gar­da sfon­dan­do il guardrail del ret­ti­li­neo in usci­ta da Tor­bole. Mira­coloso il recu­pero del pilota, che rischi­a­va di morire sott’acqua e che, tra l’altro, ave­va sfas­ci­a­to un’auto del val­ore di centi­na­ia di migli­a­ia di euro che, il giorno dopo, avrebbe dovu­to fare da cor­nice alla con­feren­za stam­pa a Limone.Il 23 aprile, poi, tra Limone e Tremo­sine, un’Alfa 159 aggan­ci­a­ta a un camion si era sgan­ci­a­ta, e ave­va cen­tra­to in pieno quel­la di uno stunt­man, Evan­ge­los Gre­cos: la con­trofigu­ra finì in neu­ro­r­i­an­i­mazione all’ospedale veronese di Bor­go Tren­to, in peri­co­lo di vita.Un altro inci­dente, giorni pri­ma, si era con­clu­so, inoltre, solo con pun­ti di sutu­ra al capo per un altro addet­to ai lavori; infine, un col­lab­o­ra­tore romano del­la pro­duzione era fini­to all’unità coro­nar­i­ca del­la car­di­olo­gia di Rovere­to per un infar­to cardiaco.Insomma, una serie di inci­den­ti che ave­va funes­ta­to le riprese per tut­to il tem­po, e che ave­va reso qua­si «maledet­ta» l’edizione numero 22 del­la saga. Ma, dato che le rogne non ven­gono mai sole, c’erano sta­ti anche strasci­chi giudiziari che, se l’argomento non fos­se serio, sareb­bero para­dos­sali e comici.Dalla mul­ta per ecces­so di veloc­ità alla sfrec­ciante Aston Mar­tin di James Bond fini­ta nel Gar­da, fino all’apertura di un fas­ci­co­lo, da parte delle Pro­cure di Bres­cia e uno da parte di quel­la di Tren­to, per vagliare pos­si­bili reati di «lesioni», «man­ca­ta osser­van­za delle norme sul­la sicurez­za nel luo­go di lavoro» e, addirit­tura, per «atten­ta­to alla sicurez­za dei trasporti», per il tram­bus­to durante le riprese.Le polemiche, ormai sce­mate, las­ciano ora la sce­na alla pel­li­co­la, costa­ta 225 mil­ioni di dol­lari e gira­ta, oltre che sul Gar­da, anche a Siena, Mas­sa Car­rara, Tala­m­one (Gros­se­to), a Pana­ma, in Cile e Aus­tria.

Parole chiave: