Il trasferimento è previsto entro la fine del 2004,

La biblioteca trasloca a villa Brunati

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Desenzano del Garda

Il trasfer­i­men­to è pre­vis­to entro la fine del 2004, almeno a giu­di­care dal piano tri­en­nale delle opere pub­bliche. Una vera e pro­pria riv­o­luzione, che darà alla bib­liote­ca cit­tad­i­na una sede otti­male e pres­ti­giosa. La giun­ta Pien­az­za ha infat­ti deciso di trasferire la bib­liote­ca e medi­ate­ca nel­la set­te­cen­tesca vil­la Brunati di Riv­oltel­la, uno degli edi­fi­ci più pres­ti­giosi nel panora­ma desen­zanese. «Le nos­tre scelte sono già state fat­te — spie­ga Maria Vit­to­ria Papa, asses­sore alla cul­tura — e sono il frut­to di indi­cazioni di vario genere, fra i quali quelle del miglior uti­liz­zo degli immo­bili comu­nali. In questo prog­et­to vil­la Brunati diven­terà sede del­la bib­liote­ca e medi­ate­ca e del servizio Infor­ma­gio­vani. Ovvi­a­mente bisogn­erà provvedere alla sis­temazione dei locali, cosa che abbi­amo pre­vis­to per ilo 2004 in atte­sa di un prog­et­to che pos­sa ottene re il con­sen­so degli enti preposti,essendo l’im­mo­bile sogget­to a vin­coli. Occor­rerà anche reperire i fon­di nec­es­sari, cir­ca un mil­ione e 300 mila euro, pos­si­bil­mente attra­ver­so finanzi­a­men­ti region­ali». Il trasfer­i­men­to del­la bib­liote­ca a vil­la Brunati liber­erà spazi nel­l’at­tuale sede del chiostro del con­ven­to di san­ta Maria de Senioribus, dove al pri­mo piano si tro­va il civi­co museo Ram­bot­ti (vi si cus­todisce il famoso ara­tro), che da tem­po recla­ma nuovi spazi espos­i­tivi.

Parole chiave: